18 giugno 2019

800 ordini e 70 dealer

24 gennaio, 2019 - 14:58

Baoli archivia un altro anno di importante crescita registrando nel 2018 il record di 800 ordini e il grande sviluppo dell’organizzazione di vendita e assistenza, che ora conta 70 dealer.

Acquisito dal Gruppo Kion nel 2009, il marchio Baoli è stato lanciato nel nostro paese a metà del 2016 con l’obiettivo di catturare l’ampia fascia di mercato composta da clienti che cercano qualità e affidabilità, ma non hanno la necessità di carrelli particolarmente complessi e costosi. Baoli propone una gamma completa di controbilanciati e macchine da magazzino: carrelli elettrici a tre e a quattro ruote da 15 a 35 quintali, termici da 15 a 100 quintali, transpallet e stoccatori.

Grazie alla capacità unica di coniugare l’ingegneria e la tecnologia  in poco tempo il brand ha conquistato una quota dell’1,6% del mercato. Una crescita frutto anche dello sviluppo della rete di vendita e assistenza, che oggi è composta da 70 dealer accuratamente selezionati e capillarmente diffusi su tutto il territorio.

“Quando abbiamo lanciato il brand in Italia – spiega Massimo Marchetti, head of sales di Baoli in Italia – puntavamo ad arrivare a 50 dealer entro il 2020 ma a fine 2018 la nostra rete ne contava già 70, un successo incredibile che ha superato le nostre più rosee previsioni. Il passaparola ha fatto il resto, perché chi prova i nostri carrelli ne rimane entusiasta e diventa il nostro primo testimonial”.

In seguito al grande successo ottenuto da Baoli in Italia, il Gruppo Kion ha deciso di stabilire il quartier generale di Baoli EMEA nel nostro paese. Oggi tutti gli aspetti delle vendite, del postvendita e del marketing nell’area compresa tra Europa, Medio Oriente e Africa sono quindi gestiti da Lainate.