24 ottobre 2018

Asportazione, evoluzioni in fresatura

2 maggio, 2018 - 11:01

Ideale per lavorazioni di precisione su pezzi di grande dimensione, Kairos è una macchina a montante mobile che garantisce robustezza, affidabilità e durata nel tempo: doti che hanno reso celebre la nota Casa spagnola Zayer R. Tulle le Kairos sono dotate di stolle a filo pavimento. Esiste però anche una versione con piano di lavoro a 700 mm da terra, studiata per offrire una migliore ergonomia su particolari di dimensioni più limitate.

La struttura, monolitica in ghisa perlitica, è frutto della nuova progettazione a elementi finiti che permette di mantenere le caratteristiche strutturali di rigidità con componenti di minor peso e conseguente risparmio energetico nell’utilizzo corrente. Il comportamento della macchina risulta più dinamico e offre una maggiore precisione volumetrica e di capacità di lavoro.

Gli scorrimenti longitudinali dell’asse X avvengono su guide piane con pattini a rulli e l’azionamento è ottenuto con doppio motore pignone-cremagliera, che garantisce l’assenza di gioco nel movimento (back-lash). Il movimento verticale sull’asse Z avviene anch’esso su guide piane con pattini a rulli, azionato da chiocciola e vite a ricircolo di sfere. Il famoso “slittone” Zayer dell’asse Y presenta, infine, un movimento su sei guide piane con pattini a rulli, con azionamento a chiocciola e vite a ricircolo di sfere. Queste caratteristiche assicurano alla macchina una grande dinamicità e precisione in tutto il volume di lavoro.

Kairos è disponibile in tre versioni. Oltre al modello base, è prevista la Kairos M, con corsa trasversale fino a 1.600 mm e corsa verticale fino a 5.000 mm, con potenza di 40 kW e una massa doppia rispetto al modello base. Il top di gamma è rappresentato invece dalla Kairos P, con corsa trasversale fino a 2.000 mm e corsa verticale fino a 8.000 mm, con potenza di ben 74 kW: la massa diventa quadrupla rispetto alla versione base.

Kairos monta di serie la testa automatica a 45°, a 5 assi di posizionamento a 0,001°: questa testa può orientare l’utensile di lavoro in qualsiasi posizione nello spazio in modo semplice e preciso. Quale opzione è prevista la nuovissima testa a 30° che permette lavorazioni in posizioni non raggiungibili con altre soluzioni. Anche la nuova testa a 30° può lavorare sia in posizionamento sia in continuo su 5 assi. Questa soluzione ha ottenuto il prestigioso premio nazionale spagnolo per il design e l’innovazione nelle macchine a tecnologia avanzata.

Il sistema Zayer Multi Head di intercambiabilità delle teste consente il montaggio automatico di teste differenti, a seconda della tipologia di lavorazione da eseguire. Il sistema permette di utilizzare nuove teste di lavoro anche in un secondo tempo.

Come tutte le nuove Zayer costruite con sistema modulare sull’asse X, lo spazio operativo di Kairos si adatta alle esigenze di lavoro con dimensioni della tavola e corse disponibili in un range decisamente ampio. La macchina può quindi essere implementata come dimensione e corsa dell’asse X anche in tempi successivi alla prima installazione.