13 novembre 2018

Critiche sul nuovo accordo Ue-Giappone

8 novembre, 2018 - 14:47

Articolo pubblicato su L'Industria Meccanica n. 717.

Il 17 luglio scorso è stato firmato l’accordo di partenariato economico tra Unione europea e Giappone (Jefta).

L’accordo dovrà essere sottoposto alla ratifica del Parlamento europeo e della Dieta nazionale del Giappone e presumibilmente entrerà in vigore nel 2019.

Una delle maggiori novità introdotte dal Jefta, vista in maniera estremamente critica dalle associazioni imprenditoriali dell’Ue, riguarda la prova dell’origine che permette di beneficiare del trattamento preferenziale all’importazione di prodotti originari nelle due parti: l’onere della prova, tradizionalmente a carico dell’esportatore, passa in capo all’importatore che dovrà presentare alle autorità del Paese di importazione un claim for preferential tariff treatment basato su una dichiarazione di origine compilata dall’esportatore o sulla conoscenza dell’importatore (importer’s knowledge) circa il carattere originario dei prodotti.