24 agosto 2019

Datacenter al fresco

7 luglio, 2011 - 18:14

L'aumento di potenza di processori e periferiche comporta un incremento continuo della densità di calore all’interno dei datacenter, che impone l'adozione di un sistema di raffreddamento in grado di conciliare efficienza energetica e continuità operativa. Emerson Network Power, divisione di Emerson che opera nel campo della Business-Critical Continuity, propone una soluzione specifica alla gestione del raffreddamento, denominata SmartAisle, che sfrutta il principio del contenimento del corridoio freddo per aumentare l’efficienza garantendo le condizioni ottimali per il funzionamento dei Server.

Corridoio freddo. Sfruttando la configurazione a corridoio caldo/freddo (hot aisle/cold aisle), SmartAisle evita che l'aria calda si mischi a quella fredda attraverso il contenimento del corridoio freddo, abbinato a un controllo preciso della temperatura, dell’umidità e del flusso d'aria. In questo modo si ottiene anche un risparmio energetico superiore al 30 percento e un incremento della capacità di raffreddamento del 25 percento, senza impatto sulla disponibilità. All’interno della struttura di contenimento del corridoio freddo, vengono utilizzati i rack  Knurr di Emerson Network Power. La soluzione SmartAisle può comunque essere adattata anche a rack IT già esistenti. Un sistema di chiusura nella parte alta dei rack funge da tetto di contenimento dell’aria fredda, mentre le estremità del corridoio sono chiuse da porte a spinta o scorrevoli. Il flusso d’aria viene ottimizzato mediante pannelli di tamponamento orizzontali e verticali. In alternativa ai pannelli di acrilico per il contenimento a soffitto si può utilizzare un sistema basato su tendaggi.

Con in più l'intelligenza. La presenza del sistema Liebert iCOM offre funzionalità di monitoraggio, controllo e comunicazione essenziali per il miglioramento delle prestazioni che la soluzione SmartAisle assicura rispetto a strutture di contenimento standard. Mediante sensori remoti posizionati nei corridoi caldi e freddi, Liebert iCOM garantisce livelli ottimali di temperatura, umidità e portata d’aria sulla parte frontale dei server. Il sistema di controllo tiene monitorate le condizioni del corridoio freddo per comandare in maniera indipendente sia il compressore a velocità variabile (o la capacità di raffreddamento con acqua refrigerata) sia la velocità delle ventole delle unità di raffreddamento; inoltre, coordina le unità condividendo il carico di lavoro nell’ottica della massima efficienza energetica.
“Il contenimento si è dimostrato un metodo efficace per aumentare l’efficienza del sistema di raffreddamento, ma il solo contenimento senza controllo è una soluzione parziale - commenta Stefano Mozzato, Marketing Director Liebert EMEA -. Con SmartAisle abbiamo portato il contenimento a un livello superiore, massimizzando i risultati che si possono ottenere con un maggiore controllo dell’ambiente contenuto e realizzando, al tempo stesso, un approccio modulare all’ottimizzazione del datacenter”.

Galleggiani e non. La soluzione SmartAisle può essere installata su pavimenti galleggianti e non, ed è compatibile con le unità di raffreddamento Liebert HPM Digital Scroll e Liebert HPM con controlli Liebert iCOM, oltre che con i sistemi infra-rack (row-based) Liebert CRV e Liebert XD con controlli Liebert iCOM. Il sistema è in grado di raffreddare fino a 30 kW per rack (anche quelli esistenti), a seconda che il contenimento del corridoio freddo sia abbinato al raffreddamento interno o esterno.