24 maggio 2019

Il furto dell'idea

23 gennaio, 2013 - 16:42

Il tema della contraffazione ha acquistato negli ultimi anni una sempre maggiore importanza, visto l’accentuarsi del fenomeno con il conseguente accrescere e rilevante impatto economico per i sistemi industriali, che come il nostro, basano la loro capacità competitiva soprattutto sulla qualità della produzione. In Italia il valore del mercato domestico del falso in Italia si aggirava già sui 7 miliardi di euro nel 2008, senza considerare la quota di merci contraffatte che partono dal nostro Paese. Secondo le stime del Censis, la sconfitta della contraffazione garantirebbe circa 130 mila unità di lavoro aggiuntive.
Identificazione, Tracciabilità, Anticontraffazione.

Sull'argomento è in programma a  Milano il  24 gennaio presso l'hotel Michelangelo (Via Scarlatti 33, a pochi passi dalla Stazione Centrale) il Workshop dal titolo "IL MIO NOME E' NESSUNO. Identificazione, Tracciabilità, Anticontraffazione nei mercati moderni".

L'evento, rivolto al mondo produttivo, è organizzato dall'Accademia Italiana dell'AIDC (Auto Identification e Data Capture) struttura "no profit" che si occupa dei temi legati a questo settore insieme a: GS1 Italy | Indicod-Ecr l'associazione che si occupa della diffusione di standard e modelli adottati a livello mondiale (dal ben conosciuto codice a barre, alla comunicazione elettronica B2B fino alle nuove etichette in radiofrequenza), COGNEX produttore mondiale di sistemi di lettura laser, Alfacod una delle aziende leader del settore della Identificazione Automatica e con il supporto del Centro Studi Grande Milano e del Centro Studi Anticontraffazione.

Al Workshop che sarà introdotto dall'Avv. Daniela Mainini, Presidente del Consiglio Nazionale Anti Contraffazione e del Centro Studi Grande Milano, interverranno esperti di settore e delle tecnologie, Franco D'Alfonso Assessore al Commercio, Attività produttive, Turismo, Marketing territoriale del Comune di Milano, ufficiali della Guardia di Finanza e Carabinieri (NAS), verranno presentati casi importanti quali quello del Consorzio del Grana Padano, di un'azienda del Fashion e del Vitivinicolo che adottando le tecnologie e i processi di identificazione e tracciabilità stanno combattendo efficacemente la contraffazione.

(Intervista del 09.10.2012)