26 marzo 2019

Le Macchine del Vento con pezzi storici della Vortice

27 luglio, 2016 - 11:12

Vortice, con un Concerto straordinario al Teatro Sociale e la mostra Le Macchine del Vento, partecipa ai grandi eventi che stanno portando in Italia e nel mondo l’immagine di Mantova, Capitale italiana della cultura 2016.

Questo, infatti, è l’anno in cui Mantova, gioiello del Rinascimento famosa in tutto il mondo per la sua storia, gli inestimabili tesori d’arte e le bellezze naturali, si apre al futuro, diventando un luogo di incontro nazionale e internazionale per l’elaborazione di nuovi paradigmi culturali. E non poteva mancare Vortice, che fa della sua storia e dell’innovazione continua, rivolta al futuro, due pilastri fondamentali della sua crescita.

Due gli eventi organizzati dal gruppo Vortice: il Concerto al Teatro Sociale di Mantova, che suggellerà la collaborazione dell’azienda a sostegno dei giovani musicisti del Conservatorio di Musica “Lucio Campiani”, uno dei più antichi d’Italia, e la mostra Le Macchine del Vento.

Sarà per tutti un’occasione unica per poter ammirare alcuni ventilatori, scelti tra i 700 pezzi d’epoca prodotti dalla fine dell’800 ai giorni nostri, provenienti dalla collezione privata dell’azienda e di solito non visibili al pubblico: dall’Atomium, primo ventilatore da tavolo prodotto da Vortice nel 1955, per arrivare fino alla produzione più recente con Ariante disegnato da Marco Zanuso nel ’75, vincitore del Compasso d’Oro nel 1979 e diventato oggi un’icona del Design italiano, esposto anche al MOMA di New York.

«Abbiamo l’intenzione», dice il Direttore Generale di Vortice, Stefano Guantieri, «di progettare assieme al Conservatorio di Mantova altre attività, tutte all’insegna della qualità e della buona musica, della cultura classica e contemporanea».