18 agosto 2019

Le valvole parlano italiano (e viaggiano all’estero)

17 luglio, 2019 - 16:31

Articolo pubblicato su L'Industria Meccanica n. 720.

I dati dell’Osservatorio Confindustria Bergamo-Prometeia “The oil & gas valve industry in Italy” riconfermano il settore delle valvole tra le eccellenze italiane: 1278 imprese, 8.4 miliardi di euro di fatturato complessivo e 27.850 addetti impiegati. In Europa, nessuno come l’Italia.

La manifestazione che raduna stakeholders e vari player del settore è Ivs - Industrial Valve Summit, il più importante evento internazionale dedicato alle tecnologie delle valvole industriali e alle soluzioni di flow control ormai alla sua terza edizione, quest’anno a Bergamo il 22 e 23 maggio. Sempre secondo i dati dell’Osservatorio – presentato all’apertura della fiera – le valvole destinate al mondo Oil&Gas generano un fatturato complessivo di 3,2 miliardi di euro e impiegano circa 10.000 addetti; il totale della produzione Ue28 del settore non raggiunge i 9 miliardi di fatturato.

Le 290 imprese (di cui il 94% Pmi) che costituiscono l’industria italiana delle valvole per Oil&Gas rappresentano una delle “eccellenze nascoste” del made in Italy, il cui contributo è paragonabile a quello garantito da altri settori più noti come ad esempio la maglieria, gli alcolici o il biomedicale. Inoltre, con una quota di fatturato estero pari al 90% il comparto ha numeri da primato anche per l’export e le imprese italiane produttrici di valvole per l’Oil&Gas si confermano un’eccellenza anche su scala europea: in base agli ultimi dati disponibili, quasi un terzo di tutte le valvole industriali prodotte in Europa è made in Italy. E il 90% della produzione nazionale del comparto avviene nel raggio di 100 km da Bergamo.

«È stato investito molto sulla conoscenza di questo settore e delle sue complesse dinamiche di mercato – ha affermato il vice presidente di Confindustria Bergamo Alberto Paccanelli – e oggi Ivs non è solo un’iniziativa pensata per i produttori delle valvole e dei vari componenti. A Bergamo i grandi player internazionali dell’Oil&Gas possono trovare un’ampia gamma di fornitori: piping, scambiatori di calore, pressure vessels, fittings, costruzioni speciali, lavorazioni, macchinari ed engineering».

Alla manifestazione hanno partecipato 250 aziende che hanno richiamato oltre 10.000 visitatori alla Fiera di Bergamo, circa il 20% in più delle 8000 presenze registrate nel 2017. L’edizione 2019 di Ivs - Industrial Valve Summit è stata caratterizzata da un aumento dell’internazionalizzazione degli espositori e dallo standing delle delegazioni della collettiva Anima/Ice provenienti da Algeria, Angola, Azerbaigian, Corea del Sud, Egitto, Ghana, Indonesia, Libano, Malesia, Myanmar, Qatar, Arabia Saudita e Emirati Arabi.