19 febbraio 2019

MES – Meccanismo europeo di stabilità

12 maggio, 2016 - 16:28

“Con il voto odierno il Parlamento Ue si schiera dalla parte dei produttori e dei lavoratori europei contro la concorrenza sleale - dichiara Lisa Ferrarini, Vice Presidente Confindustria per l’Europa - Questo ottimo risultato lo dobbiamo ai nostri eurodeputati: senza il loro impulso e l’incessante lavoro di questi mesi sarebbe stato impensabile”.

Con la risoluzione approvata il Parlamento esorta la Commissione ad opporsi alla concessione del MES, finché la Cina non soddisferà pienamente i criteri fissati dalla UE per essere considerata un’economia di mercato; la sollecita a un coordinamento internazionale sul tema, anche in vista del prossimo vertice del G7, e auspica che il messaggio venga recepito dai Ministri del Commercio europei che si riuniranno domani a Bruxelles per discutere, fra le altre cose, della crisi del settore siderurgico.

“Il segnale del Parlamento UE non poteva essere più chiaro. La Commissione europea e i Governi devono ora tener conto di questa pronuncia. Una scelta contraria agli interessi dell’industria - continua Ferrarini - esporrebbe le nostre imprese a un dumping sempre più aggressivo, con il rischio di perdere centinaia di migliaia di posti di lavoro mettendo a repentaglio interi comparti produttivi. Gli eurodeputati oggi hanno espresso in modo netto che non accetteranno alcun compromesso al ribasso che indebolisca l’antidumping europeo. La Cina deve giocare secondo le regole della concorrenza e onorare i suoi impegni”.