24 ottobre 2018

Misuratori fiscali di acqua, gas, calore e carburanti

2 agosto, 2018 - 14:34
A cura di: 
c.f.

Sono cambiate le regole per il riciclo dei RAEE, ecco cosa significa per le tecnologie della meccanica. Articolo pubblicato su L'Industria Meccanica n. 716.

Il problema che la recente guida del ministero dell’Ambiente ha risolto è quello relativo alla inclusione o no dei distributori di carburanti, concludendo per la loro esclusione dalla norma.

Ha certamente offerto un ulteriore contributo all’associazione Acism anche la definizione di “apparecchiature di misurazione”, che include non solo i misuratori per il gas, ma tutti i misuratori che funzionano con alimentazione elettrica.

Il comitato di vigilanza e controllo aveva avuto occasione di esprimersi sui misuratori già nel recente passato, ma solo contemplando i misuratori di gas.

Rimangono irrisolte tuttavia alcune perplessità, relative al fatto che questi misuratori elettrici non possono svolgere la loro funzione se non collegati ad un impianto di grandi dimensioni di cui fanno parte integrante, sono venduti con gare di appalto che prevedono capitolati tecnici dedicati al singolo cliente.

Ragioni che farebbero propendere per l’esclusione, almeno della gran parte di questi prodotti, che è destinata alle utilities.

È significativo che le società che operano in più di uno stato Ue non abbiano ancora raggiunto una decisione e di conseguenza non abbiano ancora collocato i loro prodotti nell’ambito applicativo della direttiva Raee. Di conseguenza, Acism ha provveduto a trasmettere le proprie considerazioni al Ministero dell’Ambiente, rimaste ancora senza una risposta puntuale, e non ha ancora raggiunto una posizione associativa.