24 agosto 2019

Motion System per tutti: dal più semplice al più complesso

6 giugno, 2019 - 14:28

Con le sue soluzioni Motion Control, Bosch Rexroth apre nuove prospettive per il mondo dell’automazione.

Il controllo Embedded XM42 arricchisce la famiglia del Motion Control. Il sistema MLC può gestire ora fino a 192 assi sincronizzati. In questo modo, con lo stesso engineering e software, copre l'intera gamma di soluzioni entry-level economicamente vantaggiose per semplici applicazioni di assemblaggio e complesse soluzioni di robotica e idraulica. Il software di sistema comprende numerose funzioni tecnologiche predefinite, che devono ancora essere parametrizzate.

Con applicazioni semplici e un hardware specifico, il Generic Application Template con supporto Wizard, abbreviato in GAT, accelera la messa in funzione. Così, nel giro di pochi minuti il personale tecnico crea movimenti degli assi sincronizzati che il GAT converte automaticamente in codici PLC. In caso di applicazioni complesse, numerose funzioni predefinite come regolazioni su svolgitori, controlli di reparto e sincronizzazioni, nonché diverse cinematiche di robotica semplificano un rapido processo di engineering.

Con la nuova e potente variante hardware XM42, l'utilizzatore decide solamente, in base al pacchetto software corrispondente, se sincronizzare fino a 64, 128 o 192 assi. Il controllo embedded XM42 si basa sulla più moderna tecnologia di chip Dual Core e costituisce così un controllo estremamente performante.

Questo riduce la complessità in concetti nuovi ma anche esistenti, perché i produttori di macchine possono centralizzare in un unico punto i vari task che sinora venivano suddivisi su più controlli. Oltre a una ridotta necessità di cablaggio, la riduzione ad un'unica unità di controllo snellisce anche il software macchina e la relativa messa in funzione. Con OPC UA tutte le soluzioni MLC già presenti in ambienti integrati si incastrano con l’Internet Of Things.