22 settembre 2019

Sicurezza sul lavoro: da obbligo a opportunità

30 giugno, 2011 - 17:29

Epta ha avviato un innovativo programma, chiamato “Epta per la sicurezza”, mirato a garantire la sicurezza del personale delle fabbriche di Limana e Solesino. La campagna ha come finalità la riduzione degli infortuni, all’interno dei siti produttivi e l’incentivazione verso una maggiore consapevolezza, al fine di favorire il radicamento di una cultura basata sulla prevenzione.

L’importanza di consolidare best practice, in questo ambito, è da sempre considerato un importante fattore di crescita e di valore per il gruppo, perfettamente in linea con la filosofia 'Eptology', secondo cui un comportamento socialmente responsabile determina sia un miglior rapporto tra impresa e territorio, sia positive ricadute sulla sua reputazione, elemento di forte valenza competitiva.

Il team di lavoro, composto da Federico Pedrazzi, del Marketing di Epta, responsabile del progetto e da Alberto Grandini, Safety Manager di Costan, promotore dell’iniziativa ha strutturato l’iniziativa in cinque fasi. Le più rilevanti si concentrano sull’identificazione dei “20 rischi tipici“ di processo, ergonomici, fisici e meccanici, sullo sviluppo di una comunicazione diretta, riconoscibile ed incisiva all’interno degli stabilimenti e nei luoghi di aggregazione e sull’ erogazione di un corso, in modalità e-learning, che sarà fruibile sulla piattaforma Epta e per cui sarà previsto un attestato di frequenza.

Il principio ispiratore di questa iniziativa è Passion, quarto valore di Eptology, la nuova brand essence di Epta, che unisce e guida tutte le persone che fanno parte del Gruppo ed è sinonimo del senso di responsabilità e del suo modo di vivere la sostenibilità, sotto molteplici punti di vista.

“Prevenzione per noi significa salvaguardare la risorsa aziendale più preziosa: le persone  spiega Federico Pedrazzi - La realizzazione di questo tutoring per la sicurezza ci ha permesso di sviluppare degli strumenti operativi per il miglioramento generale delle condizioni di lavoro e l’eliminazione, alla fonte, di ogni rischio. Le modalità sono, inoltre, estremamente innovative per il nostro ambito industriale e prevedono l’uso congiunto di mezzi di comunicazione tradizionali e multimediali. Ci auguriamo che l’iniziativa sia favorevolmente accolta dai dipendenti e possa riscontrare una partecipazione attiva”.

Le esperienze sul campo dimostrano, secondo una ricerca dell’Italian Centre for Social Responsability (ICSR), che i miglioramenti nella gestione delle risorse umane contribuiscono alla creazione di ambienti di lavoro più sicuri, basati su una forte motivazione individuale, con un sostanziale aumento dell’impegno e della produttività dei lavoratori.  I risultati di Epta per il 2010 sono in linea con quanto sperimentato dall’ ICSR. L’Azienda ha, infatti, registrato un incremento del fatturato dal 2009 al 2010 del +5,2%, un successo che dimostra come il potenziamento della responsabilità sociale sia direttamente correlato allo sviluppo dell’impresa stessa.