10 dicembre 2018

Tecnologie 4.0 per il comfort a MCE

13 marzo, 2018 - 17:35

Meccanica protagonista a MCE - Mostra Convegno Expocomfort, fiera mondiale dell’impiantistica civile e industriale, climatizzazione ed energie rinnovabili, (dal 13 al 16 marzo in Fiera Milano Rho).

"L'export italiano incide molto sulla crescita del paese" ha detto Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, all'inaugurazione della fiera. "Nel 2017 abbiamo segnato un +7 percento di export, dobbiamo incrementarlo, dobbiamo difenderci dai protezionismi degli altri, e rafforzare l'industria italiana". "Questa fiera" ha continuato, "diventa un simbolo di un pezzo importante dell'industria italiana".

 



"Le nostre Associazioni ed MCE collaborano da sempre alla valorizzazione dell'eccellenza manifatturiera italiana, puntando a nuove modalità di coinvolgimento dei professionisti e degli utilizzatori, circa le tematiche energetiche ed ambientali". - afferma il Presidente ANIMA Alberto Caprari - "Presentiamo le tecnologie italiane per il Comfort 4.0, come uno dei migliori esempi di ciò che l’industria meccanica italiana è in grado di fornire: trattasi di affidabili soluzioni di rinomante aziende, per problemi sfidanti ma attuali, presenti in tutto il mondo. I nostri prodotti e soluzioni rispondono ai migliori standard di qualità, sia nel domestico che nel building professionale. MCE 2018 è un momento quindi importante, per dare voce e vetrina alle imprese dell’idrotermosanitario, attrarre buyer e progettisti qualificati, che da tutto il mondo vengono ad attingere il meglio del Know-How da noi rappresentato".

 

I settori apparecchi e componenti per impianti termici, apparecchiature e impianti aeraulici, acque primarie civili ed industriali, valvole e rubinetteria sanitaria, pompe sono le tecnologie dell’idrotermosanitario rappresentate da Anima Confindustria. Secondo l’Ufficio studi Anima, nel 2017 la produzione ha segnato un +4,8% rispetto all’anno precedente. Per il 2018 si prevede di toccare quota 11 miliardi di euro con un incremento pari al +2,8%. L’export attrae il 61% di quel che viene prodotto. Nel 2017 la voce esportazioni ha registrato una crescita del +2,6% per un valore in termini reali pari a 6,4 miliardi di euro. Il trend positivo si prevede venga confermato anche nell’anno in corso con un ulteriore aumento del +3,4%. Gli investimenti continuano la loro corsa con un +6,7% previsto per il 2018 che dà seguito al +9,5% del 2017.