18 giugno 2019

Ansaldo Energia avvia progetto in Turchia

18 luglio, 2011 - 14:54

Operativo il contratto da 640 milioni di euro per la realizzazione e manutenzione di una centrale a ciclo combinato da 865 MW a Kocaeli-Gezbe, uno dei distretti industriali di Istanbul.

Nel progetto, Ansaldo Energia rivestirà oltre al consueto ruolo di costruttore “chiavi in mano” anche quello di investitore, acquisendo per circa 86 milioni di euro il 40% delle quote della società di scopo Yeni Elektrik Uretim AS, congiuntamente al socio di maggioranza Unit Investment N.V., uno dei principali operatori nel mercato elettrico turco.

Dotato di turbine AE94.3A prodotte negli stabilimenti di Ansaldo Energia di Genova, l'impianto è stato progettato per un funzionamento ciclico anche giornaliero secondo i più elevati standard di efficienza termica e il minimo impatto ambientale.

L’impianto è finanziato da un pool di quattro banche turche composto da Garanti Bankası, Turkiye Đs Bankası, Turkiye Vakiflar Bankasi e Yapı ve Kredi Bankası, con limited recourse sugli azionisti - nel caso di Ansaldo Energia anche sulla controllante Finmeccanica -, per gli abituali rischi del project financing incluse le dinamiche del mercato energetico turco in fase di liberalizzazione.

Il progetto, che ha raggiunto il financial close del finanziamento bancario con il conseguente avvio dei lavori, rappresenta uno dei maggiori investimenti nel settore energetico turco effettuato da un investitore estero in partnership con un operatore locale, e consente ad Ansaldo Energia l’ingresso in un mercato molto promettente attraverso la partecipazione ad una iniziativa strategica per la Turchia. Ansaldo Energia è stata assistita dal Gruppo UniCredit, attraverso la Divisione Corporate & Investment Banking (CIB), per l’attività di consulenza finanziaria, da studio legale Chiomenti e Clifford Chance per l’attività di consulenza legale e da Marsh per gli aspetti assicurativi.