24 ottobre 2018

Il robot collaborativo si comanda con la voce (video)

5 giugno, 2018 - 16:42
A cura di: 
Carlo Fumagalli

Un robot collaborativo che elabora ed esegue comandi vocali grazie all’integrazione di un’applicazione di elaborazione del linguaggio naturale. È una delle novità presentate nel digital district dell’ultima edizione di Sps Italia (a Parma dal 22 al 24 maggio scorso). Il cobot è un Fanuc CR-7iA/L, l’applicazione è stata sviluppata da Alascom in collaborazione con Cisco.

Utilizzando le più attuali metodologie di machine learning, programmazione neurolinguistica e intelligenza artificiale, Alascom propone un nuovo paradigma di interazione tra robot e uomo permettendo una collaborazione “naturale" e non specialistica tra tecnologia e persone.

Il robot collaborativo Fanuc acquisisce un nuovo livello di cooperazione con gli operatori grazie allo sviluppo di applicazioni che girano su infrastruttura Cisco Webex Teams. In questo modo, l’evoluzione tecnologica degli ambienti produttivi si avvantaggia di un’accelerazione favorevole abilitando servizi a valore aggiunto e riducendo i tempi di messa in servizio.

Utilizzando l’applicazione di Alascom, che si integra con la soluzione Cisco Webex Teams via bot, gli operatori possono interagire con il robot utilizzando comandi vocali. Il robot risponde vocalmente alle richieste dell’essere umano eseguendo il task autonomamente grazie ad un sistema di intelligenza artificiale, e fornendo informazioni sul suo funzionamento, efficienza, eventuali fermi.

“La vera potenzialità del sistema” spiega Salvatore Tramonte, di Alascom, "è la sua interazione con dispositivi differenti che vanno dalla robotica all’analisi dei dati fino a controllare un processo che può essere assolutamente scalabile e che può quindi essere utilizzato in ambiti di applicazione totalmente differenti”.