26 maggio 2018

Ipack Ima e Meat-Tech 2018 eventi e incontri con autorevoli esperti

10 maggio, 2018 - 10:55

Non solo una straordinaria offerta espositiva per i visitatori di Ipack-Ima e Meat-Tech 2018, ma anche la possibilità di prendere parte ad eventi e incontri che faranno da cornice alla manifestazione durante i giorni di svolgimento (29 maggio - 1 giugno) e che vedranno alternarsi autorevoli esperti mondiali dei settori interessati.

Ad aprire il ciclo di appuntamenti sarà il convegno inaugurale di The Innovation Alliance: cuore dell’appuntamento sarà una tavola rotonda tra diversi settori produttivi (food, arredo e design, e-commerce) attraverso un confronto aperto tra manager che, proprio dalle capacità innovative delle tecnologie in mostra, traggono nuova linfa e opportunità di sviluppo per il proprio business.

Questa edizione di Ipack-Ima, la fiera internazionale del processing e packaging, punta i riflettori sulla lotta allo spreco alimentare portando a Milano il progetto Save Food con una conferenza internazionale che si terrà il 30 maggio alle ore 10:00.

Save Food nasce come iniziativa di FAO e Messe Düsseldorf che intendono promuovere le tematiche legate al miglioramento di colture e loro trasformazione, confezionamento e delivery, con l’obiettivo di aumentare la shelf life dei prodotti, ridurre il food waste e conseguentemente migliorare la cultura legata al cibo.

Tematiche sentite a tutte le latitudini ma con risvolti etici e di politica sociale e industriale nei Paesi in via di sviluppo. 

Alla Conferenza sono attesi ospiti internazionali d'eccezione: speaker da importanti realtà industriali italiane, associazioni internazionali, startup da Paesi in via di sviluppo, personaggi istituzionali e del mondo IT. 

Ad aprire i lavori Riccardo Cavanna, Presidente di Ipack-Ima e CEO di Cavanna Group, e Bernd Jablonowski , Global Portoflio Director Processing and Packaging di Messe Düsseldorf e fondatore di Save Food. 

Tra gli ospiti confermati ad oggi: Stefan Glimm - Senior Executive Adviser di FPE (Flexible Packaging Europe), Sonja Mattfeld - Partner di africon GmbH, Robert van Otterdijk - tecnologo alimentare impegnato con FAO nei progetti di lotta allo spreco e basato in Ungheria e Rahel Moges, imprenditrice etiope alla guida della sua azienda Ethiogreen Production and Industry e board member del programma “African Women Entrepreneur”.

Sempre il secondo giorno di fiera, Meat-Tech va in scena con un workshop organizzato da Assofoodtec (Associazione Italiana Macchine, Impianti, Attrezzature per la Produzione, la Lavorazione e la Conservazione Alimentare) e Anima (Federazione delle Associazioni Nazionali dell'Industria Meccanica varia e affine) che portano all’attenzione degli operatori il tema delle nuove responsabilità aziendali in relazione alla normativa Materiali e Oggetti a Contatto con gli Alimenti (MOCA).

Tra gli eventi principali, il 31 maggio alle 14:00 si terrà il 2° Packaging & E-Commerce Forum, organizzato da Ipack-Ima e Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano, dopo il grande successo dell’evento dello scorso gennaio. 

Saranno presentati i risultati dell’Osservatorio Netcomm & Ipack-Ima e una tavola rotonda darà voce a esponenti del mondo della GDO, della ricerca, della distribuzione e della consulenza che si confronteranno sul tema della crescita dell’e-commerce e della digital disruption in arrivo e sulle conseguenze sui modelli aziendali e sul packaging. 

Tra gli ospiti: Massimo Baggi - Marketing & E-commerce Director di Iper, Giusto Curti - Customer Director di Ferrero, Andrea Casalini - CEO di Eataly Net, Marco Cuppini - Research Director di GS1, Roberto Tognoni, Executive Partner di Reply e Marco Pedroni - Presidente COOP.

Un focus sul packaging alimentare sarà organizzato da Tecnoalimenti, Organismo di Ricerca Scientifica e Tecnologica, la mattina del 31 maggio: saranno messe a confronto in un convegno le principali esigenze e le aspettative dei produttori di alimenti con le risposte tecnologiche e i materiali innovativi che l’industria del packaging ha sviluppato per rispondere alle richieste emergenti, con particolare riferimento ai materiali ecosostenibili, alle nuove tecnologie di funzionalizzazione e all’Internet of Packaging.

Lo stesso giorno si parlerà di trasparenza nei confronti del consumatore: all’interno di Meat-Tech, Assica (Associazione Industriali delle Carni e dei salumi) organizza il convegno “Dichiarazione nutrizionale e relative tolleranze dei prodotti della salumeria italiana per una migliore informazione al consumatore”.

Il programma degli eventi, in costante aggiornamento sul sito internet della manifestazione, comprende anche incontri istituzionali di associazioni che hanno scelto Ipack-Ima come momento di riferimento del 2018: presente in fiera il mondo della pasta fresca con l’assemblea generale di Appafre (Associazione di produttori di pasta fresca dell'artigianato e della piccola e media impresa italiana) e quello dell’industria molitoria con l’assemblea generale di Italmopa (Associazione Industriali Mugnai d’Italia).

Il 31 maggio Aidepi, l’Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane, sarà presente con un workshop che delineerà il quadro completo della situazione dei mercati delle principali materie prime agroindustriali (cereali, semi oleosi, oli vegetali, zucchero, cacao, frutta secca, latte e derivati, uova, caffè) e porrà attenzione sul mercato delle materie prime per gli imballaggi.

Nel pomeriggio dello stesso giorno Appafre organizza un convegno sul tema della sanificazione degli impianti e delle attrezzature.

Ipack-Ima 2018 ospiterà anche per questa edizione la Cerimonia di Premiazione dell’Oscar dell’imballaggio, contest che premia i migliori packaging progettati in Italia o commercializzati sul territorio nazionale, già esposti in mostra al recente Fuori Salone. Innovazione e design rappresentano il focus del 2018.