19 febbraio 2019

Ottobre: formazione targata ANIMA

5 ottobre, 2011 - 17:46

ANIMA Sistemi Formativi - il nuovo strumento per la formazione continua di imprenditori, dirigenti, quadri, impiegati e operai dell'industria meccanica italiana - prevede per il mese di ottobre cinque diversi corsi.

12 ottobre - Direttiva 94/9/CE ATEX: gli apparecchi e i sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva.
Il corso analizzerà i principali adempimenti previsti dalla Direttiva 94/9/CE ATEX fornendo gli elementi per la sua corretta applicazione, anche attraverso l’illustrazione di casi pratici. 
Vantaggi concreti: Evitare sanzioni amministrative.
Contenuti: I principi generali della Direttiva 94/9/CE ATEX; gli aspetti tecnici del rischio di esplosione; le categorie di prodotto ATEX e le zone classificate; i percorsi certificativi della Direttiva ATEX; la corretta marcatura dei prodotti e la documentazione a corredo.
Destinatari: Titolari di impresa; Tecnici progettisti; Responsabili tecnici aziendali e addetti all’assistenza tecnico / commerciale; Delegati aziendali per l’applicazione delle Direttive Europee di prodotto; Consulenti.

14 ottobre - La sicurezza per Dirigenti (Art. 37 D.Lgs. 81/08)
Il corso si propone di fornire gli elementi di aggiornamento formativo al personale che ricopre ruoli di dirigente o di preposto. Il partecipante svilupperà le competenze professionali necessarie all’adempimento dei compiti assegnati al dirigente alla sicurezza al fine di favorire l'integrazione della sicurezza e della tutela della salute nell'organizzazione strategica e gestionale dell'azienda.
Vantaggi concreti: Il corso si propone di  fornire la formazione obbligatoria ai Responsabili di funzione, servizio, area o settore, ai capireparto,  capisquadra, capisala, capiturno, capi cantieri etc.
Contenuti: Definizione e individuazione dei principali fattori di rischio; Normative di riferimento in materia di sicurezza; La responsabilità penale e amministrativa per reati antinfortunistici (D.Lgs. 231/2001 e art. 30 D.Lgs. 81/2008); Rilevanza penale: responsabilità colposa da infortunio o malattia professionale.
Destinatari: Dirigenti della sicurezza.

20 ottobre - La Marcatura CE e la Certificazione di Prodotto
Il corso si prefigge l’obiettivo di analizzare la differenza tra le Direttive “sociali”, il cui scopo è garantire un livello minimo omogeneo di protezione e garanzia per tutti i cittadini europei, e le Direttive di prodotto, il cui scopo è la realizzazione della libera circolazione delle merci sul territorio comunitario e la salvaguardia della sicurezza e della salute dei cittadini della Comunità rispetto ai prodotti che circolano in essa.
Vantaggi concreti: Come affrontare il processo che dall’analisi dei rischi porta alla Marcatura CE. Approfondire le differenze tra la certificazione obbligatoria e la certificazione volontaria di prodotto.
Contenuti: Come affrontare il processo che dall’analisi dei rischi porta alla marcatura Cee. Destinatari Tecnici progettisti; Responsabili tecnici aziendali e addetti all’assistenza tecnico / commerciale; Delegati aziendali per l’applicazione delle Direttive Europee di prodotto; Consulenti; Certificazione.

24 ottobre - RSPP: Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione Modulo B - ATECO 4 – Meccanica (48 h)
Si propone di fornire ai Partecipanti le idonee conoscenze professionali relative al settore ATECO 4.
Vantaggi concreti: Oltre all’adempimento degli obblighi previsti dal D.Lgs. 81/2008, art. 32, si rafforzano le conoscenze e le competenze nel riconoscere situazioni di pericolo ed attivare azioni di prevenzione adeguate.
Contenuti: Modulo B1: Presentazione del corso; Valutazione dei rischi; Criteri di valutazione e misurazioni; Il documento di analisi e valutazione nella propria azienda; Il documento di programmazione della prevenzione nella propria azienda. Modulo B2: Rischi agenti cancerogeni e mutageni. Modulo B3, Rischi Chimici; Liquidi; Etichettature. Modulo B3: Rischi biologici. Modulo B4, Rischi Fisici: Rumore; Vibrazione; Videoterminali; Microclima – illuminazione; Radiazioni. Modulo B5, Rischi organizzazione del lavoro: Ambienti di lavoro; Movimentazione manuale dei carichi; Movimentazione merci: apparecchi di sollevamento; Mezzi di trasporto. Modulo B6, Rischi infortuni: Rischio elettrico; Rischio meccanico, Macchine, Attrezzature; Cadute dall’alto. Modulo B7, Rischio da esplosione: Atmosfere esplosive.  Modulo B8 - Sicurezza antincendio: Prevenzione incendi (D.M. 10 marzo 1998).Modulo B9, Dispositivi di protezione individuale: Caratteristiche e scelta DPI.
Destinatari: RSPP; ASPP; Consulenti di settore.

25 ottobre - La Direttiva Macchine 2006/42/CE: Analisi dei rischi e preparazione del fascicolo tecnico
Ha la finalità di approfondire le tecniche per l’analisi dei rischi,  sulla base dei nuovi requisiti introdotti dalla Direttiva 2006/42/CE e delle norme armonizzate preparate dal  CEN su mandato della Commissione Europea. Il corso si prefigge l’analisi dei principali contenuti della Direttiva e di fornire gli strumenti per la corretta applicazione dei relativi obblighi da parte del datore do lavoro.
Vantaggi concreti: Evitare sanzioni amministrative.
Contenuti: Direttiva macchine i principali aspetti giuridici; Attività di controllo, analisi RES, allegato VI; Analisi dei rischi; Il Fascicolo Tecnico di costruzione  o TCF soluzioni (studi ed esempi oggettivi); FTC generali; I RES completi; Strumenti operativi; Soluzioni (studi ed esempi oggettivi).
Destinatari: Titolari di impresa; Tecnici progettisti; Responsabili tecnici aziendali e addetti alla progettazione ed all’assistenza tecnico e commerciale; Delegati aziendali per l’applicazione delle Direttive Europee di prodotto; Consulenti.

26 ottobre - Direttiva 1999/92/CE ATEX 2: i requisiti di legge per l’utilizzo di attrezzature e impianti in luoghi con pericolo di esplosioni.
La Direttiva 1999/92/CE ATEX 2, recepita dal titolo IX del D.lgs. 81/2008 definisce i requisiti minimi per il miglioramento della tutela, della sicurezza e della salute dei lavoratori esposti al rischio di atmosfere esplosive. Il corso si prefigge l’analisi dei principali contenuti della Direttiva e di fornire gli strumenti per la corretta applicazione dei relativi obblighi da parte del datore di lavoro.
Vantaggi concreti:  Evitare sanzioni amministrative e penali.
Contenuti: La valutazione del rischio d’esplosione; La classificazione dei luoghi di lavoro; Le sorgenti d’accensione; Probabilità d’innesco; Effetti di un’esplosione; Misure di prevenzione e protezione; Preparazione del documento di protezione contro le esplosioni: illustrazione casi tipici  Destinatari.
Destinatari: Titolari di impresa; Tecnici progettisti; Responsabili tecnici aziendali e addetti all’assistenza tecnico / commerciale; Delegati aziendali per l’applicazione delle Direttive Europee di prodotto; Consulenti.

27 ottobre - Sistemi di gestione per l’ambiente secondo lo standard internazionale UNI EN ISO 14001
Il Corso consente ai partecipanti di apprendere le principali normative vigenti in campo ambientale in particolare la Norma UNI-EN-ISO 14001:04, al fine di implementare in azienda un Sistema di Gestione per l’Ambiente.
Vantaggi concreti: Fornire ai partecipanti conoscenze utili alla progettazione ed implementazione di un Sistema di Gestione Ambientale, certificabile secondo la Norma UNI EN ISO 14001:2004.
Contenuti: la normativa ISO 14000; l’analisi ambientale; la documentazione del sistema di gestione ambientale; il processo di certificazione.
Destinatari: Imprenditori e manager; Responsabili ambientali; Personale che si occupi a livello operativo di queste tematiche.

Tutti i corsi sono erogati presso la sede di ANIMA in via Scarsellini 13, 20161 Milano.

Per informazioni contattare: ANIMAsistemiformativi@asa-srl.it (Tel 02 45418 304)