19 agosto 2019

Una linea rivisitata

2 ottobre, 2018 - 16:51

Jobs propone il restyling della fresatrice Sachman T/TRT314 a montante mobile trasversale esposta alla prossima 31.BI-MU.

La storica linea 314 è costituita da due versioni base: la versione T, con tavola mobile lungo l’asse longitudinale, e la versione TRT, con tavola rototraslante mobile lungo l’asse X, che nel modello esposto misura 1.600 x 2.000 mm, con capacità di carico massima di 15 t.

I prodotti della linea 314 sono caratterizzati da grandi capacità di asportazione, rese possibili da strutture ampiamente dimensionate e ottimizzate, e da notevoli prestazioni dinamiche. L’ampia distanza tra le guide dell’asse Z e la testa permette di lavorare e ruotare pezzi di grandi dimensioni.

Gli assi lineari sono realizzati mediante guide a ricircolo di rulli e sono dotati, come anche gli assi rotativi, di trasduttori ottici diretti per un’elevata precisione costante nel tempo.

Tutti i modelli della linea a T, ossia senza RAM, utilizzano strutture in ghisa, ampiamente dimensionate, per un miglior lo smorzamento delle vibrazioni indotte dalle lavorazioni. Gran cura è stata posta nella realizzazione della colonna, che prevede una sezione decrescente dalla base alla sommità, al fine di ridurre l’inerzia, senza penalizzare la rigidezza.

L’ampia dotazione di teste – universali indexate Universale3 e Kosmo3, ad assi continui bipolari meccaniche e a forcella, dotate di elettromandrino – rende tutti i prodotti molto versatili, per l’impiego in diversi settori: costruzione stampi, meccanica generale, energia e automotive, servendo, in particolare, gli utilizzatori finali nel campo delle lavorazioni per conto terzi.

Il modello esposto in fiera ha l’asse longitudinale X di 3.500 mm, quello trasversale Y da 1.600 mm, e l’asse verticale Z di 2.000 mm, ed è dotato di testa universale Kosmo3.