17 aprile, gli strumenti dell'anticontraffazione

"Lotta alla contraffazione e tutela della proprietà industriale: difendere e valorizzare l'attività d'impresa", iscriviti al seminario e rispondi al sondaggio

11 apr 2013

Combattere il falso. E conoscere i punti deboli. Questo il tema del seminario "Lotta alla contraffazione e tutela della proprietà industriale: difendere e valorizzare l'attività d'impresa" in programma il 17 aprile prossimo alla sede di Federmacchine. Un appuntamento per prendere consapevolezza degli strumenti già oggi disponibili per combattere un "virus", quello della contraffazione, che sottrae l'1% del Pil nazionale e genera un giro d'affari di circa 6,9 miliardi di euro.

Rispondi al sondaggio: Contraffazione, quanto penalizza la tua azienda?

Un fenomeno che vede fortemente coinvolto il mondo della meccanica e dei macchinari, dove qualità, creatività e innovazione fanno del "Made in Italy" un brand di riconosciuta eccellenza in tutto il mondo, da valorizzare e tutelare. Settori in cui, tuttavia, proprio per l'elevata tecnologia dei prodotti, le complesse regole che governano l'origine e il "Made in" trovano difficoltà ad essere applicate.

L'incontro, organizzato dalla Direzione Generale Lotta alla Contraffazione - UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico, Confindustria, Federmacchine e ANIMA , ha l'obiettivo di chiarire l'applicazione delle regole e di illustrare procedure e strumenti utili per trarre  il massimo vantaggio dalle opportunità offerte dai mercati mondiali.

Appuntamento il prossimo 17 aprile, dalle 14.00 alle 17.30, presso la sede Federmacchine, relatori del Ministero dello Sviluppo Economico, dell'Agenzia Dogane e del Progetto Dogana Facile (collaborazione ANIMA/Easyfrontier) saranno a disposizione per chiarire l'applicazione delle regole e per illustrare procedure e strumenti utili per trarre il massimo vantaggio dalle opportunità offerte dai mercati mondiali.

Scarica il programma e la scheda iscrizione

Energia, Edilizia, Alimentare, Movimentazione e logistica, Sicurezza e ambiente, Industria varia, Economia, anticontraffazione