Automazione per l'Italia, martedì al via SPS Parma

 

SPS IPC Drives Italia, l'automazione torna in scena a Parma dal 20 al 22 maggio. Dopo tre edizioni di successo, si apre il sipario su una nuova edizione della fiera italiana dell'automazione. L'Industria Meccanica seguirà i lavori con un Focus dedicato e contributi video

17 mag 2014

 

SPS IPC Drives Italia, l'automazione torna in scena a Parma dal 20 al 22 maggio. Dopo tre edizioni di successo, si apre il sipario su una nuova edizione della fiera italiana dell'automazione. L'Industria Meccanica seguirà i lavori con un Focus dedicato e contributi video

Con una crescita a doppia cifra sia in termini di espositori, oltre 580 (+13 %) che di area espositiva, 48.000 metri quadri (+ 20%), SPS Italia riconferma la propria leadership nel panorama italiano dell'automazione elettrica, presentandosi all'edizione numero quattro con ottime credenziali. Infatti, è stato raddoppiato il padiglione espositivo, con l'obiettivo di rendere ancora più efficace la visita della fiera grazie anche ad aree relax lungo il percorso e a un "Open lounge" ricco di punti di ristoro messi a disposizione da alcuni espositori. A raddoppiare, infine, anche i temi dell'edizione 2014 con il "doppio fil rouge". Dopo il successo riscontrato lo scorso anno con il focus sul settore alimentare che ha portato il 37% in più di visitatori end user, quest'anno oltre al Food&Beverage a cui è dedicata la tavola rotonda del 21 maggio, si affianca il Pharma&Beauty: una lente di ingrandimento sul mondo della farmaceutica e della cosmesi di cui si parlerà durante la tavola rotonda dell'ultimo giorno. Accanto ai "fil rouge", un leitmotiv che raccoglie a 360 gradi il mondo dell'automazione in tutte le sue sfaccettature è il tema dell'innovazione.

Tanti i momenti e le iniziative dedicate. In primis la tavola rotonda di apertura dal titolo "Automazione 4.0: Innovazione e competitività per l'industria italiana" che vedrà l'intervento di diversi protagonisti del comparto dell'automazione quali Sandro Bonomi – Anima, Sonia Bonfiglioli-Bonfiglioli, Roberto Centazzo- CNA Emilia Romagna, Arturo Baroncelli-COMAU, Marino Crippa – Bosch Rexroth, Fabrizio Scovenna-Rockwell Automation, Massimo Manelli, Confindustria Monza e Brianza, Filippo Giannini, Siemens. Il dibattito, moderato da Massimo Russo direttore della rivista Wired, sarà un'occasione unica per parlare di "Industria 4.0" in termini di trasformazione dei processi produttivi. Macchine che comunicano e interagiscono tra di loro, cloud computing, fabbriche virtuali e internet of things sono ormai realtà necessarie per sviluppare il proprio vantaggio competitivo. L'apertura dei lavori è affidata invece agli organizzatori di SPS IPC Drives Italia accompagnata dalla presentazione dei dati di settore a cura di Giuliano Busetto, Presidente ANIE Automazione e dagli interventi del filosofo Franco Bolelli e del professore Giambattista Gruosso, Docente presso il Politecnico di Milano.

Il 21 maggio sarà il momento del Food & Beverage. A discuterne, durante la tavola rotonda dal titolo "L'Automazione per l'Industria alimentare. Il packaging multifunzionale: non solo imballo". Infine, sarà il giorno di chiusura ad ospitare la tavola rotonda dedicata al settore farmaceutico e della cosmesi. L'incontro, dal titolo "L'Automazione per l'industria farmaceutica e cosmesi: la nuova frontiera del processo produttivo", alle ore 10.00 nella Sala Grande, sarà l'occasione per partecipare al confronto aperto tra fornitori di automazione e produttori di questi settori, con un'attenzione particolare all' evoluzione dei trend di mercato per favorire l'implementazione di nuove soluzioni produttive. 

Industria varia, Industria, sps2014