Caldareria, futuro in Australia

 

Australia, per l'Oil&Gas sarà il mercato più dinamico dei prossimi 10 anni. Ucc, Associazione dei costruttori di caldareria organizza un doppio evento l'11 giugno a Varese.

Iscriviti on line

22 mag 2013

Australia, per l'Oil&Gas sarà il mercato più dinamico dei prossimi 10 anni. Ucc, Associazione dei costruttori di caldareria organizza un doppio evento l'11 giugno a Varese.

Obiettivo creare opportunità per gli imprenditori locali di sviluppare progetti ed accordi bilaterali partendo da un aggiornamento dei percorsi strategici per l'accesso a un mercato ad elevato potenziale di sviluppo come quello australiano.

"Con l'appoggio delle Istituzioni locali abbiamo voluto rispondere al bisogno delle imprese italiane della caldareria, dell'Oil&gas, facendo dialogare a Varese attori nazionali e internazionali - dichiara Luca Pellizzer (foto Redazione), Presidente Ucc - L'incontro dell'11 giugno offre l'opportunità agli imprenditori di sviluppare progetti e accordi bilaterali partendo da un aggiornamento dei percorsi strategici per l'accesso ad un mercato ad elevato potenziale di sviluppo quale è l'Australia. Abbiamo sempre l'obiettivo di promuovere il Made in Italy nel mondo valorizzando così le realtà produttive del nostro bel Paese". 

La prima parte della giornata (9,30 – 17,00) ospiterà un convegno di carattere tecnico nel quale interverranno Felix Herzing (ISAIAH Technical-Consulting-Inspection-Training), rappresentanti dell'Istituto italiano della saldatura IIS, Alessandro Sinatra (LIUC) a illustrale il ruolo delle università nel percorso della meccanica italiana. Il convegno, dal titolo  "Oil&Gas - Pressure Equipment Regulation, argomenti di stretta attualità e interesse per il nostro comparto", si rivolge specificatamente ai tecnici delle aziende della caldareria.

A seguito dell'assemblea privata dei soci Ucc appuntamento ai giardini Estensi per la chiusura dei lavori (a partire dalle 19). Interverranno, per illustrare le potenzialità del mercato australiano, relatori dei Progetti ANIMA Dogana Facile e Estero Sicuro (a cura di Easyfrontier e Studio Mondini Rusconi).

"Fare sistema per sviluppare sinergie tra aziende è sempre più una necessità e non solo un'espressione di volontà come negli anni passati. In un contesto economico-sociale estremamente difficile come quello attuale non si possono perseguire obiettivi ambiziosi se l'azienda opera in maniera autonoma ed isolata - conclude Luca Pellizzer, Presidente Ucc - La rappresentatività dell'Associazione ha permesso di essere affiancati durante i lavori da Felix Herzing (ISAIAH Technical-Consulting-Inspection-Training), che ci guiderà alla scoperta delle aperture del mercato australiano, e da altri partner italiani esperti dell'export in Australia, che ci aiuteranno a usufruire di strumenti già provati e di successo".


Iscriviti on line

Leggi il programma

Industria varia, Industria, UCC, australia