Came ha Grandi Progetti

Creata una nuova divisione per seguire da vicino la progettazione di grandi spazi pubblici.

03 nov 2011

Came Group, azienda attiva nel settore della automazioni per la sicurezza e il controllo degli ambienti, ha chiuso i primi nove mesi del 2011 con una crescita dell'8% a 115 milioni di euro e una previsione di fatturato, per l'intero esercizio, di 170 milioni di euro, contro i 152 dello scorso anno.

Un risultato guidato dal buon andamento delle esportazioni, aumentate del 15%, tanto che il gruppo trevigiano negli ultimi 12 mesi ha assunto 30 persone nella sola sede italiana di Dosson di Casier, portando l'organico a 650 dipendenti.  

Il terzo trimestre ha visto anche l'ingresso di Came Group nel settore della progettazione di grandi spazi pubblici attraverso la divisione Grandi Progetti, creata per sviluppare sistemi di automazione per l'architettura e l'urbanistica. La struttura cerca nuove opportunità di crescita in un mercato che vale oltre 200 milioni di euro.

Annunciate anche nuove soluzioni per il settore dei parcheggi a pagamento, un mercato che solo in Italia ha un giro di affari complessivo di 150 milioni di euro, nel quale Came opera fin dal 1998. Grazie alla joint-venture con la società friulana Came System Evolution (ex 4XP), specializzata nello sviluppo e nella ricerca di sistemi integrati per il controllo degli accessi, il gruppo trevigiano ha consolidato la propria presenza in questo mercato lanciando il sistema PS 0NE. Si tratta di un sistema automatico per parcheggi multipiano e aree di sosta riservate, concepito con tecnologia web-based, che integra numerose funzioni innovative quali il software per il riconoscimento di targhe internazionali.

Dal settore parcheggi e controllo delle grandi strutture collettive sono arrivate due recenti commesse internazionali: la realizzazione del sistema di gestione dell'ingresso dei parcheggi dell'aeroporto di Baku, in Azerbaijan (per un valore di 350.000 euro) e l'installazione di 136 dissuasori (oltre 700.000 euro) presso l'Universidade Federal de Juiz de Fora in Brasile.

"Questi importanti risultati sono stati raggiunti grazie a una strategia focalizzata sull'offerta di sistemi e soluzioni in grado di garantire la sicurezza e la salvaguardia dei cittadini e dello spazio pubblico - commenta Paolo Menuzzo, Presidente di Came Group (nella foto) -. Siamo, infatti, convinti che le nostre soluzioni per il controllo degli accessi, insieme alla domotica e alle soluzioni per la gestione dei parcheggi, possano fare da volano al nostro business anche nel 2011, anno in cui prevediamo di crescere di circa il 12% e conseguire un fatturato di 170 milioni di euro. Crediamo che nel nostro mercato, sia fondamentale sviluppare nuovi brevetti, per questo motivo, ogni anno investiamo in Ricerca & Sviluppo circa 4 milioni di euro che corrispondono al 6% del fatturato".

Edilizia, Movimentazione e logistica, Sicurezza e ambiente, Industria, Came Group