Cividac: acciaio inossidabile di altissima qualità per il comparto industriale italiano

Numerosi i campi di utilizzo grazie a resistenza e sicurezza del materiale

14 dic 2016

Numerosi i campi di utilizzo grazie a resistenza e sicurezza del materiale

Cividac, azienda metalmeccanica di caldareria, è leader da più di 30 anni nella lavorazione dell'acciaio inossidabile, che trova ampi spazi di mercato nel nostro paese, soprattutto all'interno del settore industriale, chimico, petrolchimico ed alimentare, e garantisce altissimi standard e qualità d'eccellenza.

L'acciaio inossidabile è uno dei materiali di più ampio utilizzo perché mantiene le sue caratteristiche nel tempo. Considerato uno dei materiali più solidi e duraturi, che non si corrode, si mantiene lucido ed è utilizzabile in condizioni estreme, ha un ulteriore importante vantaggio: in qualsiasi settore venga utilizzato, da quello delle costruzioni all'industria petrolchimica, è sicuro e conveniente nel lungo termine.

In Cividac, l'acciaio inossidabile è uno dei materiali più presenti, in diverse leghe. Quello usato più spesso è definito come acciaio austenitico, reso molto resistente grazie all'aggiunta di elementi come cromo, nichel e molibdeno, che gli permettono di essere impiegato nei più diversi campi dell'industria. Inoltre, può essere modellato in diverse forme senza comprometterne la struttura, offrendo alta resistenza alla corrosione. Viene quindi utilizzato sia per i prodotti di largo consumo che negli impianti chimici e in quelli dell'industria alimentare.

Oltre alla lega utilizzata è l'intera lavorazione dell'acciaio, fatta di diversi passaggi tecnici molto delicati, a richiedere un team di professionisti e un'esperienza consolidata. Solo una preparazione specializzata degli operatori permette la lavorazione più corretta, evitando qualsiasi errore che può compromettere la buona riuscita del pezzo. Cividac utilizza tutti i tipi di acciaio inossidabile, dal più semplice AISI 304 fino alla lega 254 SMO.

Ruolo cruciale nel risultato finale ha poi la saldatura. L'obiettivo, in questo caso, non è semplicemente unire due parti in metallo. Queste devono infatti diventare una struttura unica.  In una caldareria come quella di Cividac, il controllo qualità non si limita a ispezionare la componente a lavoro ultimato, ma comincia molto prima, ovvero con il determinare quali tipi di saldatura dovranno essere impiegati per ogni manufatto. Per raggiungere standard elevati viene valutato di volta in volta sia l'ambiente di utilizzo che le sostanze che verranno trattate.  Nel caso di Cividac i componenti in acciaio si trovano spesso a operare in condizioni  estreme, con alta pressione interna o alta temperatura, trattando prodotti alimentari o sostanze chimiche altamente corrosive e pericolose se rilasciate nell'ambiente. Di conseguenza la saldatura dovrà essere fatta ulteriormente a regola d'arte, per evitare danni e pericoli.

Proprio grazie a una lunga esperienza nel campo della lavorazione dell'acciaio, Cividac riesce a garantire grande affidabilità e sicurezza a tutti i suoi clienti.

Energia, Edilizia, Alimentare, Movimentazione e logistica, Sicurezza e ambiente, Industria varia, Informazione redazionale, Cividac