Congelare a bassa energia

E' l'obiettivo del progetto europeo ENERG-ICE co-sponsorizzato dalla Comunità Economica Europea all'interno del programma Life.

03 apr 2012

Il settore degli elettrodomestici è responsabile di circa il 29% dell'energia elettrica consumata nella Comunità europea. Frigoriferi e congelatori che funzionano per 24 ore al giorno rappresentano infatti circa un quarto dei consumi totali degli elettrodomestici.

Il progetto ENERG-ICE, che vede tra i partner Federchimica, Dow Italia, Afros e Crios (entrambe società del gruppo italiano Cannon) ha l'obiettivo di dimostrare che è possibile ridurre il consumo energetico di frigoriferi e congelatori fino al 10% aumentandone l'efficienza.Un risultato  che si può raggiungere  utilizzando una nuova schiuma poliuretanica eco-efficiente espansa con ciclopentano, un idrocarburo che non ha alcun effetto sull'ozono e ha un limitato effetto serra.

In occasione della manifestazione Chem-Med 2011 sono stati misurati i consumi di tre diversi modelli di frigorifero realizzati con la nuova schiuma poliuretanica eco-efficiente: il test ha mostrato un risparmio energetico tra il 4 e 6,5% rispetto alla tecnologia di iniezione convenzionale in uso, si prevede un risparmio energetico totale del 10% a fine progetto.

Il progetto ENERG-ICE, partito il 1 Gennaio 2010, si concluderà il 31 marzo 2013.

Alimentare, Ricerca & Sviluppo, ENERG-ICE, Life