Controllo turbine di nuova generazione

Presentato da ABB e Ansaldo Energia, il nuovo sistema rappresenta un significativo passo in avanti  che ha richiesto 50.000 ore di ingegneria, pari a 30 anni uomo solo per lo sviluppo R&D.

01 ago 2012

Presentato da ABB e Ansaldo Energia, il nuovo sistema rappresenta un significativo passo in avanti  che ha richiesto 50.000 ore di ingegneria, pari a 30 anni uomo solo per lo sviluppo R&D.

Il sistema di controllo di turbine a gas e a vapore Ansaldo Energia nasce da un importante accordo stipulato nel 2010 dalle due società, frutto a sua volta della collaborazione iniziata e metà degli anni '70, che ha portato all'installazione di oltre 300 turbine a gas e vapore in oltre 160 siti .

Nell'ambito del progetto, la divisione Power Systems di ABB ha messo a disposizione la propria tecnologia e conoscenza del controllo della generazione Symphony Plus che, con oltre 6.000 applicazioni, è la più utilizzata al mondo. Ansaldo Energia ha invece fornito il suo know-how di produttore tecnologicamente indipendente di macchinari e impianti e i suoi laboratori di simulazione dinamica per la qualifica dei prototipi.

Il sistema di controllo rappresenta l'intelligenza che permette di sfruttare le grandi potenzialità del macchinario/impianto e di rispettare i requisiti di flessibilità sempre più stringenti richiesti dai clienti e dall'ambiente. Caratteristiche di spicco sono la modularità e la standardizzazione: il controllo può essere infatti applicato, nelle sue varie configurazioni, a tutti modelli di turbina a gas e a vapore esistenti e a quelli in sviluppo di Ansaldo Energia.

"Questo importante risultato evidenzia la capacità di sviluppare competenze di rilievo in ambito territoriale, esportabili in tutto il mondo - afferma GB Ferrari, responsabile della divisione Power Systems di ABB Italia -- Genova si conferma così come uno dei più importanti centri italiani di innovazione tecnologica nel settore energetico e una fucina di idee e di soluzioni, sempre più aperta verso i mercati internazionali."

Giuseppe Zampini, Amministratore Delegato di Ansaldo Energia, nota invece come "questa collaborazione si inserisca compiutamente nel percorso di innovazione di Ansaldo Energia, che si è data come obiettivo lo sviluppo di sistemi sempre più flessibili, collaborando con tutte le realtà territoriali più significative".

Energia, Ricerca & Sviluppo, Ansaldo Energia, ABB