Cuscinetti in tecnopolimero

Li propone la tedesca Igus  per movimenti rototraslanti di carichi pesanti fino a 13,7 tonnellate. Oggi in versione a lunga durata.

05 ott 2012

Igus ha sviluppato l'anno scorso una linea di cuscinetti a strisciamento in tecnopolimero (iglidur Q2) stampato ad iniezione,

Questi componenti sono destinati a movimenti rototraslanti di carichi pesanti fino a 13,7 tonnellate, anche in condizioni ambientali difficili come ad esempio in presenza di sporco, urti e sollecitazioni sui bordi. Ideali quindi per tecnologie agricole, veicoli industriali, macchine edili, costruzione di dispositivi e macchine.

Grazie all'utilizzo di materiali polimerici ingegneristici, la durata utile dei cuscinetti è da 2 a 5 volte maggiore rispetto ai prodotti realizzati in precedenza dalla stessa azienda.

Di recente, la società tedesca ha messo a punto il nuovo iglidur Q2E (=enclosed), che in fase di test ha fatto registrare, rispetto a iglidur Q2, una durata utile 3 volte maggiore, ad un carico radiale di 180 MPa. Ciò consente di sostenere carichi fino a 13,7 tonnellate, nel caso di un cuscinetto bicomponente con una lunghezza di 30 mm e un diametro di 25. Iglidur Q2E è al momento disponibile per alberi con diametro di 20, 25, 30 e 40 mm.

Il cuscinetto è costituito da un guscio duro in tecnopolimero e da un cuore tribologicamente ottimizzato realizzato con il materiale iglidur Q2, che resta indeformabile e a prova di usura anche se sottoposto a carichi elevati. Come uno scheletro esterno, il guscio conferisce al cuscinetto grande saldezza e resistenza garantendo una maggiore durata utile. Da non trascurare le altre proprietà del materiale, come la resistenza alla corrosione e l'assenza di manutenzione.

La gamma di cuscinetti in materiale iglidur Q2 per alti carichi è stata nel frattempo ampliata con l'introduzione di versioni per alberi fino a 75 mm di diametro, con o senza collare.

Industria varia, Tecnologie & Prodotti, Igus