GE rinnova una centrale in Italia

Saranno ammodernate le turbine a gas della centrale E.ON di Trapani, in Sicilia, con l'obiettivo di ridurre le emissioni aumentando produzione ed efficienza.

16 dic 2011

La centrale elettrica di Trapani, di proprietà di E.ON Produzione, impianto che svolge un ruolo determinante nella stabilizzazione della rete elettrica tra la regione Sicilia e il resto d'Italia, sarà sottoposta ad un intervento di ammodernamento e upgrade da parte di GE. Il progetto sarà avviato nel terzo trimestre del prossimo anno e concluso, secondo le previsioni, entro il 2013.

Le due turbine a gas 9B, in funzione ormai da trent'anni, saranno sostituite con i modelli GE 9E, dotati di tecnologia Dry Low NOx (DLN) in un'ottica di riduzione delle emissioni e miglioramento dei livelli di efficienza. L'upgrade porterà la potenza delle turbine dai rispettivi 85 e 89 megawatt ai 107,8 megawatt per unità; la temperatura di fiamma sarà aumentate e saranno migliorate le caratteristiche di tenuta;  nuovi anche gli alloggiamenti per lo statore del compressore, i rotori, i generatori e un innovativo sistema di combustione DLN 1. In particolare, la tecnologia DLN messa a punto da GE consente alle turbine a gas di funzionare a livelli di potenza inferiore durante i periodi di bassa richiesta energetica, consumando meno combustibile e aiutando a ridurre i costi operativi degli impianti. 

Una volta completato, il progetto posizionerà la centrale di Trapani quale punto di riferimento e collegamento per la continuità della rete elettrica regionale, promuovendo opportunità di sviluppo industriale locale. "Questo progetto consentirà il rinnovo delle due unità alimentate a gas, sostituendo alcuni componenti primari delle turbine della centrale di Trapani - ha commentato Miguel Antoñanzas, Presidente e Amministratore Delegato di E.ON Italia -. Una volta completati i lavori, la nostra struttura beneficerà di capacità superiori, di maggiore efficienza e di minor impatto sull'ambiente."

"Nell'attuale mercato energetico italiano, le utility sono alla ricerca di soluzioni capaci di fornire più efficienza, flessibilità operativa in modo economicamente conveniente - ha sottolineato Mario Cincotta, GM Sales – West Europe,  Power Generation Services - Le utility operano in un mercato elettrico e in uno scenario normativo tra i più avanzati d'Europa in termini di salvaguardia ambientale e limiti di emissioni. Considerata la complessità e la portata del progetto, E.ON ha riposto tutta la sua fiducia nelle competenze tecnologiche di GE e nel consolidato rapporto di collaborazione per il suo sviluppo e la sua esecuzione".

Energia, Tecnologie & Prodotti, GE, E.ON