Grande robustezza ed emissioni ridotte con CGM

CGM presenta, il nuovo modello diesel DP70N che riduce i costi operativi e aumenta la produttività grazie un motore a basso consumo e al design ergonomico.

05 feb 2015

I progettisti CGM hanno scelto un motore diesel all'avanguardia, il Perkins 854E a quattro cilindri, che soddisfa ampiamente il limite di emissioni previsto dalla normativa EURO IIIB.

Questo propulsore, costruito secondo gli standard qualitativi più elevati, assicura un'elevata potenza, ridotto consumo di carburante e basse emissioni. I suoi principali vantaggi comprendono un turbo-alimentatore compatto a risposta veloce, che aumenta la potenza generata riducendo del 18% il consumo di carburante rispetto alle versioni precedenti.

Il motore è dotato inoltre di una funzione di rigenerazione passiva che impiega il più recente filtro anti particolato. Grazie ad essa, la fuliggine viene bruciata durante il funzionamento del carrello e quindi non occorrono pause per effettuare questa operazione. Il filtro in ceramica, inoltre, non necessita di manutenzione e neppure di additivi come l'urea.

La potenza viene gestita efficacemente mediante una trasmissione powershift dotata di due rapporti per la marcia in avanti e due per la retromarcia. Tra le applicazioni tipiche del nuovo carrello sono comprese la movimentazione di legname, tubi, elementi in acciaio o altri metalli, apparati e macchinari industriali, cemento, argilla, pietre e vetro, anche in condizioni difficili e gravose.

Costruzione robusta
Il DP70N possiede un robusto telaio in acciaio, progettato tramite l'analisi agli elementi finiti (FEA), che – grazie anche al basso profilo del contrappeso - consente di abbassare il baricentro per ottenere maggiore stabilità ed elevata capacità residua.

Ergonomia, comfort e controllo
Le caratteristiche che agevolano il lavoro dell'operatore permettono un uso preciso e controllato della potenza del carrello, per massimizzare i rendimenti. Tra esse è compreso il servosterzo completamente idrostatico, con un volante di piccolo diametro, che garantisce risposte precise e veloci richiedendo uno sforzo di azionamento minimo.

Il  ridotto raggio di sterzata e la buona visibilità a tutto campo contribuiscono ad ottenere  manovrabilità e precisione.

Le caratteristiche di sicurezza comprendono i servofreni idraulici a depressione e il  Sistema di Rilevamento Presenza (PDS). Quest'ultimo è dotato di un segnale acustico che si attiva quando la cintura di sicurezza non è allacciata; impedisce inoltre la traslazione e l'azionamento delle funzioni idrauliche se l'operatore non è seduto correttamente.

Per assicurare maggiore comfort ed efficienza, i rumori e le vibrazioni sono stati limitati mediante il montaggio dei componenti su supporti di gomma, il completo isolamento acustico del cofano motore e l'impiego di particolari ingranaggi che riducono la rumorosità del gruppo di trasmissione.

Edilizia, Industria varia, Tecnologie & Prodotti, CGM