In campo gli Azzurri del welding

Ecco  il "tridente d'attacco" della squadra che sfiderà il mondo della saldatura alla Weld Cup 2013

06 set 2013

c.f.

Gli "Azzurri del welding" scendono in campo. Capone, Potente, Roma: è il tridente d'attacco della squadra che sfiderà il mondo della saldatura alla Weld Cup 2013.

Tre ragazzi di vent'anni – in tasca un diploma dell'Istituto Tecnico Nautico e Aeronautico "Carnaro" di Brindisi – Francesco Capone, Antonio PotenteAlberto Roma sono freschi della vittoria nella loro categoria in ambito Nazionale alle Giornate Mondiali della Saldatura dell'IIS, risultato che li porterà a confrontarsi sul palcoscenico Internazionale.

Prima di prendere il volo alla volta di Essen per partecipare al Weld Cup European Young Welders Competition hanno ricevuto, presso il "campo sportivo" dell'Istituto Italiano della Saldatura di Mogliano Veneto, dove stanno affrontando con grande serietà e impegno la fase di rifinitura, la visita del Presidente di Anasta Luigi Frasson.

Riservata ai ragazzi fino ai 23 anni di età, la competizione vede coinvolta una squadra per ogni nazione e avrà luogo nell'ambito della fiera Schweissen und Schneiden di Essen.
Dopo una prima fase di selezione tra le squadre dei vari paesi europei si arriverà, il 19 settembre allo scontro finale contro la compagine cinese.

Sarà, insomma, Europa contro il resto del mondo, e l'Italia ha tre assi nella manica per essere al vertice. Tre giovani che potranno dare al Paese (proprio in un momento di crisi) non solo un successo sportivo, ma un valido contributo alla professione del saldatore e alla filiera meccanica made in Italy.

Industria varia, Ricerca & Sviluppo, Anasta, essen2013