L'Authority per l'energia cambia volto

La bozza di decreto legge sulle liberalizzazioni discussa domani dal Consiglio dei ministri prevede un nuovo ruolo per l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas.

19 gen 2012

Il Consiglio dei Ministri di venerdì 20 gennaio avrà all'ordine del giorno anche il decreto legge sulle liberalizzazioni, che prevede un nuovo nome e un diverso ruolo per l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas, che si trasformerà in una Autorità per le Reti, chiamata a regolare anche il settore delle infrastrutture e trasporti, tra cui il nodo delle licenze dei taxi.

Nella bozza di decreto che potrebbe essere approvata domani dovrebbe trovar spazio anche lo scorporo di Snam, o forse della sola Snam Rete Gas, dal gruppo ENI, con l'obiettivo di separare la proprietà delle reti gas dalla gestione del servizio di distribuzione, in nome della concorrenza. Per Snam Rete Gas si aprirebbe così l'opportunità di acquisire quote di gestori gas europei e poter gestire con maggiore autonomia le rotte di approvvigionamento attraverso i confini nazionali, rafforzando il ruolo del nostro paese come 'hub' energetico.

Si attendono cambiamenti anche nei parametri con i quali l'Authority fissa trimestralmente le tariffe 'di maggior tutela' del gas, riservate a famiglie e piccole imprese che non sono ancora passate al mercato libero. Gli adeguamenti trimestrali delle tariffe si agganceranno sempre più ai contratti spot, più favorevoli grazie alla maggiore concorrenza a livello europeo. 

Energia, Politica, Autorità per l'energia elettrica ed il gas, Autorità per le reti, Snam, ENI