La pizza "green" premiata da Coop for Kyoto

Un milione di euro investiti ogni anno dal 2010 per il miglioramento dell'efficienza energetica.
"Usiamo solo energia pulita"

04 dic 2014

Con ogni pizza si risparmia l'equivalente di un chilometro in macchina, per un totale di 63 milioni di chilometri in meno in un anno. Sono i risultati del progetto di risparmio energetico di Roncadin Spa, che produce pizze surgelate.

Lo scorso  2 dicembre  a Milano, la Roncadin è stata premiata per i risultati raggiunti nel concorso Coop for Kyoto, nell'ambito della manifestazione "Sette Green Award" promosso da Coop per far emergere i suoi fornitori più virtuosi.

 Partito nel 2006, Coop ha invitato i fornitori di prodotto a marchio a adottare azioni mirate alla riduzione dei consumi energetici in linea con gli obiettivi di riduzione delle emissioni di gas serra sancite dal Protocollo di Kyoto.

Il progetto Coop for Kyoto ha visto fin dal suo esordio la collaborazione di Bureau Veritas Italia che ha il compito di raccogliere e verificare i dati.

"Abbiamo conquistato questo premio grazie a un programma di risparmio energetico iniziato nel 2010, con un investimento di un milione di euro all'anno – spiega l'ad, Dario Roncadin".

Roncadin si è aggiudicata il premio Coop for Kyoto nella categoria legata alla quantità di consumi aziendali soddisfatti da fonti rinnovabili grazie all'installazione di un impianto fotovoltaico sul coperto che produce ogni anno di circa 1,2 milioni di kilowatt ora, pari al 7% del fabbisogno dell'azienda.

Grazie a questa installazione, Roncadin Spa produce pizze immettendo nell'ambiente ben 671 tonnellate di Co2 in meno, equivalenti a 238 tonnellate di petrolio.

"Una delle caratteristiche primarie dei nostri prodotti è l'attenzione all'impatto ambientale generato dall'intero processo produttivo –spiega Domenico Brisigotti, direttore Prodotto a Marchio Coop intervenuto in occasione della premiazione".

Energia, Tecnologie & Prodotti, Roncadin