Macchine: Rete d'imprese per l'India

Undici produttori di beni strumentali hanno siglato venerdì scorso un contratto di rete per sbarcare sul mercato indiano attraverso la creazione dell'Italian Tecnology Center (ITC).

10 set 2012

Undici produttori di beni strumentali hanno siglato venerdì scorso un contratto di rete per sbarcare sul mercato indiano attraverso la creazione dell'Italian Tecnology Center (ITC).

Il nuovo centro, che sarà inaugurato a Pune entro il mese di novembre, a promuoverà il brand ITC e i marchi delle undici imprese che aderiscono alla rete: BLM (Cantù, CO), Colgar (San Pietro All'Olmo, MI), Giuseppe Giana (Magnago, MI), Istech (Vanzago, MI), Losma (Curno, BG), Millutensil (Milano), Omera (Chiuppano, VI), Produtech (San Paolo D'Argon, BG), Rosa (Rescaldina, MI), Streparava (Adro, BS) e Tria (Cologno Monzese, MI).

L'Italian Tecnology Center fornirà anche primo servizio di assistenza post-vendita e  si occuperà di sviluppare relazioni e contatti con il mondo delle istituzioni e della cultura indiano, indispensabili per supportare adeguatamente l'internazionalizzazione delle imprese italiane nell'area.

La costituzione dell'ITC s'inquadra nelle iniziative promosse dalle due associazioni Uncimu per produrre e Assocomaplast (costruttori macchine per la lavorazione delle materie plastiche e gomma), tra cui Piattaforma India e Machines Italia in India.

Industria varia, Industria, Ucimu, Assocomaplast