Maggio: fatturato in rosso, risalgono gli ordini

I dati Istat confermano il difficile momento per l'industria, soprattutto sul mercato interno. In ripresa, rispetto ad aprile, gli ordinativi, anche in Italia.

19 lug 2012

I dati Istat confermano il difficile momento per l'industria, soprattutto sul mercato interno. In ripresa, rispetto ad aprile, gli ordinativi, anche in Italia.

Per quanto concerne il fatturato, a maggio si registra una lieve flessione su aprile, pari a mezzo punto percentuale, come sintesi di un calo dell'1,5% sul mercato interno e di un aumento dell'1,7% su quello estero. Considerando la media degli ultimi tre mesi, l'indice totale evidenza una sostanziale tenuta: -0,7% rispetto ai tre mesi precedenti.

Confrontato con lo stesso mese dell'anno scorso, a parità di giorni lavorativi, il fatturato mostra una caduta del 2,7%,  a causa della difficile congiuntura sul mercato interno, che mette a segno un calo del 6,2%, a fronte di un aumento del fatturato estero del 4,8%.

Passando agli ordinativi, si evidenzia una crescita dell'1,7% su aprile, grazie ad un aumento del 2% della componente estera e dell'1,6% di quella interna. Nel confronto con il mese di maggio 2011, l'indice grezzo degli ordinativi resto però sotto del 9,4%.

Energia, Edilizia, Alimentare, Movimentazione e logistica, Sicurezza e ambiente, Industria varia, Economia, Ordinativi industria, Istat, Fatturato