Nuovo mixer Flygt 4530

Comodepur taglia i costi energetici del 65%.

07 mag 2014

Il costante aumento dei costi dell'energia impone una sempre maggiore attenzione alle nuove tecnologie che permettono risparmi. È per questa ragione che, dopo uno studio di fattibilità e di analisi dei vantaggi possibili che Comodepur, gestore dell'impianto di depurazione di Como, ha deciso di sostituire il mixer Flygt 4670 da 13 kW, perfettamente funzionante e di provata affidabilità con il nuovo mixer Flygt 4530 da 4 kW.

Semplicissimo da installare (l'installazione ha richiesto solo poche ore) ha il vantaggio di potere utilizzare le strutture di sostegno dei "vecchi" mixer Flygt, presenta anche il vantaggio di un design delle pale dalla particolare forma "a banana" rendendo di fatto il mixer inintasabile, ovvero non soggetto a trattenere eventuali residui filamentosi che avrebbero potuto limitarne l'efficienza di miscelazione.

In questo particolare caso ha permesso un risparmio energetico eccezionale del 65% rispetto alla soluzione precedentemente utilizzata. In base ai dati rilevati appositamente dallo staff tecnico dell'Enel il consumo annuo consolidato di oltre 500 mila kWh si è abbassato a soli 175 mila kWh che portano il depuratore di Como a risparmiare circa 50 mila Euro/anno, permettendo di ripagare l'investimento in poco meno di 13 mesi e di usufruire dei vantaggi dei Titoli di Efficienza Energetica (Certificati Bianchi) a tutto beneficio della gestione dell'intero impianto.

 

Energia, Tecnologie & Prodotti, xylem