Nuovo rigassificatore in Olanda

Realizzato da Techint Engineering & Construction. sarà in grado di trattare 12 miliardi di metri cubi l'anno. L'inaugurazione è avvenuta il 23 settembre scorso alla presenza della Regina d'Olanda.

26 set 2011

Un consorzio formato da Techint E&C e da Sener ha completato a Rotterdam, in Olanda, la costruzione di un nuovo rigassificatore LNG (Liquefied Natural Gas) per Gate terminal, che il 27 luglio scorso ha già accolto una delle maggiori gasiere al mondo, la "Al Samriya" di tipo Q-Max, capace di trasportare 263.000 metri cubi di gas.

Il Gate (Gas Access To Europe) terminal di Maasvlakte è stato inaugurato ufficialmente il 23 settembre scorso  dalla Regina Beatrice d'Olanda (nella foto).

L'impianto di rigassificazione – realizzato con una commessa da 800 milioni di euro - ha una capacità annua di 12 miliardi di metri cubi, che lo rendono uno dei principali in Europa. Si estende su una superficie di 35 ettari nei pressi del porto di Rotterdam e i suoi serbatoi possono immagazzinare fino a 180.000 metri cubi di gas, volume sufficiente a soddisfare i bisogni di 7 milioni di famiglie dei Paesi Bassi ma anche di esportare gas nel resto d'Europa.

"Siamo soddisfatti che la costruzione di Gate terminal, iniziata nel 2007, sia avvenuta nei tempi previsti nonostante la complessità del progetto – ha commentato Paolo Bigi, amministratore delegato di Techint E&C – La nostra esperienza nel settore degli impianti LNG è ormai consolidata, tanto che stiamo realizzandone al momento altri due, uno in Francia e uno in Polonia".

Techint Engineering & Construction (Techint E&C) fa parte del Gruppo Techint, un gruppo costituito da sei principali società che operano in tutto il mondo con un fatturato complessivo di 19 miliardi di dollari e con oltre 54.000 dipendenti.

Energia, Industria, Rigassificatore, LNG, Techint