Poldi Allai punta sul fotovoltaico

La divisione di energie rinnovabili ImmerEnergy  ha implementato un nuovo impianto fotovoltaico sul tetto della Poldi Allai, in sostituzione della precedente copertura in eternit.

14 nov 2013

La divisione di energie rinnovabili di Immergas, ImmerEnergy (marchio della divisione Immergas nata nel 2010 e dedicata al mercato delle energie rinnovabili) , ha implementato un nuovo impianto fotovoltaico sul tetto della sede dell'azienda di macellazione di carni Poldi Allai, a Poviglio (RE), in sostituzione della precedente copertura in eternit.

ImmerEnergy ha realizzato per l'azienda reggiana un sistema in grado di erogare una potenza di picco di circa 100kW, che produrrà 115.000 kWh di energia all'anno.

«Nella fase di progettazione dell'impianto si è scelto l'impiego di tecnologia integrata con caratteristiche innovative - spiega Giorgio De Fraia, responsabile del progetto sulle coperture Poldi Allai – soprattutto perché il connubio tra smaltimento eternit e integrazione architettonica dell'impianto fotovoltaico prevedeva grandi vantaggi sul piano economico. Ci sono inoltre vantaggi sul piano dell'efficientamento energetico dell'edificio, garantiti dalla coibentazione presente nel sistema associata ad un'elevata ventilazione sotto i moduli fotovoltaici».

L'impianto permetterà di evitare emissioni di anidride carbonica in atmosfera pari a 54.000 kg all'anno e darà la  possibilità all'azienda reggiana di ottenere un risparmio di circa 20.000 euro all'anno.

Questo è possibile grazie all'incremento del 60% della tariffa GSE, legato all'utilizzo di metodologie di integrazione architettonica con caratteristiche innovative.

Energia, Tecnologie & Prodotti, Immergas