Pompare reflui in modo efficiente

Con il sistema Flygt Experior si possono dimezzare i consumi energetici, grazie ad una combinazione di hardware e software.

11 apr 2012

Non è un prodotto, ma un vero e proprio sistema che combinando in modo efficiente i diversi componenti riesce ad assicurare una maggiore efficienza nelle stazioni di pompaggio dei reflui, consentendo risparmi energetici fino al 50%.

La soluzione Flygt Experior, proposta da Xylem Water Solutions Italia, si articola intorno ad alcuni elementi fondamentali: efficienza idraulica ed inintasabilità, motori ad alta efficienza energetica e SmartRun, un sistema intelligente di gestione delle stazioni di pompaggio con funzionamento a velocità variabile.

Per quanto concerne l'hardware, Flygt propone le pompe con idraulica N, caratterizzate da autopulizia e inintasabilità, elementi cruciali per il pompaggio dei reflui fognari, consentendo risparmi energetici fino al 25%, senza perdere nel tempo l'efficienza. Per evitare intasamenti causati da solidi di dimensioni più grandi, Flygt ha sviluppato l'idraulica N Adattiva, con una girante che, in caso di necessità, scorre assialmente verso l'alto; ciò riduce il punto limite del momento torcente e consente il passaggio del corpo solido senza bloccaggio.
Al fine di ridurre i consumi, Flygt Experior adotta motori elettrici a magneti permanenti che lavorano a temperature più basse, con benefici anche sulla vita del propulsore e dei cuscinetti. E nella gamma N3085-3153, anche motori con magneti semipermanenti a tecnologia LSPM, che apporta un ulteriore guadagno del 4% in termini di efficienza energetica.

Infine, a sovraintedere alle operazioni c'è SmartRun, un variatore di frequenza intelligente, sviluppato espressamente per le stazioni di pompaggio di acque reflue, che esce dalla fabbrica con tutti i settaggi  e la programmazione pre-impostata, senza bisogno di interventi di personalizzazione. Grazie alla sua logica adattativa e al minimizzatore energetico, che regola la velocità per un consumo energetico ottimale, attraverso un software predittivo brevettato, SmartRun concorre a ridurre i consumi di un altro 30% circa, rispetto ai controlli standard on/off. Il dispositivo è anche in grado di tagliare i costi di manutenzione e il numero delle chiamate di emergenza grazie alle funzioni pre-impostate di pulizia del pozzetto, tubazioni e pompa.

L'insieme di questi tre elementi può portare a dimezzare i consumi, come spiega l'azienda: "La pompa N consente un risparmio del 20-30% in relazione all'utilizzo ed al ciclo operativo, l'efficienza Premium del motore dà un 2-6% con minime variazioni e il controllo SmartRun contribuisce con un altro 10-70% di risparmio". E aggiunge: "Il valore del 50% di risparmio si ottiene per una stazione di pompaggio di acque reflue di tipo duplex equipaggiata con pompe tradizionali con girante a canale e controllo del sistema di tipo on/off in cui la prevalenza statica sia la metà della prevalenza totale della pompa (con una pompa in funzione)".

Edilizia, Tecnologie & Prodotti, Xylem Water Solutions Italia, Flygt Experior, pompe, reflui