Radiografia digitale agli impianti

Grazie a recenti sviluppi, la tecnologia GE si sta diffondendo in Cina per l'ispezione interna di apparecchiature di comando con isolamento in gas (GIS).

16 lug 2012

Tecniche radiografiche digitali, sviluppate dalla divisione Inspection Technologies di GE Energy, Measurement & Control Solutions, sono utilizzate presso numerose installazioni cinesi per l'ispezione veloce e accurata di apparecchiature di comando con isolamento in gas, consentendo di formulare diagnosi decisive. La validità di questa tecnica ha convinto Qinghai Power, che ne ha autorizzato espressamente l'uso, incoraggiando i clienti a utilizzarla per l'ispezione delle apparecchiature di comando.

I programmi consigliati di ispezione e manutenzione di routine per le apparecchiature di comando con isolamento in gas (Gas Insulated Switchgear, o GIS) comprendono controlli bimestrali della pressione del gas e di esercizio, ispezione dei dispositivi in funzione e lubrificazione ogni tre anni, nonché una dettagliata ispezione dei dispositivi in funzione e controlli interni dei ruttori ogni sei anni.

Anche se molti di questi controlli si possono effettuare visivamente, fino a poco tempo fa spesso un esame dettagliato richiedeva lo smontaggio delle apparecchiature. La radiografia digitale è stata provata in questo ambito di applicazione già prima del 2008, ma fino ad oggi le tecniche non si sono diffuse su larga scala, a causa della qualità delle immagini generalmente inadeguata. Recenti sviluppi hanno migliorato significativamente sia il rapporto segnale-rumore, sia il contrasto, cosicché ora la qualità dell'immagine eguaglia quella che si ottiene con una pellicola tradizionale.

Esistono due tipi di radiografia digitale: la radiografia computerizzata e la radiografia digitale diretta. Entrambe utilizzano una sorgente di raggi X standard e sono idonee per l'ispezione di apparecchiature di comando con isolamento in gas. 

Nella radiografia computerizzata, l'immagine viene prodotta su una piastra sottoposta a uno speciale trattamento, che viene acquisita da scanner e visualizzata su computer. Con la radiografia digitale diretta l'immagine viene prodotta direttamente su un pannello rilevatore digitale, collegato a un computer portatile o a un PC per la visualizzazione. Entrambe le tecniche presentano tutti i vantaggi ormai riconosciuti della radiografia digitale rispetto alla radiografia su pellicola, assicurando minori tempi di esposizione, maggior latitudine, minor numero di riprese e nel complesso una riduzione dei materiali e dei costi della manodopera. Questa tecnica permette inoltre un riesame esaustivo delle immagini, l'analisi e la stesura di report, consentendo altresì di archiviare facilmente gli esiti delle ispezioni.

Energia, Tecnologie & Prodotti, GE, GIS, radiografia digitale