Ricerca e industria, Ati si riunisce

Tre giorni dedicati al raccordo tra ricerca industria. Si apre oggi a Bologna il Congresso nazionale Ati, Associazione Termotecnica italiana, giunto alla sessantottesima edizione.

11 set 2013

Tre giorni dedicati al raccordo tra ricerca industria. Si apre oggi a Bologna il Congresso nazionale Ati, Associazione Termotecnica italiana, giunto alla sessantottesima edizione.

Obiettivo: presentare al mondo industriale le ricerche e ottenere da esso indicazioni sui temi di ricerca da sviluppare nei prossimi anni per favorire la ripresa della nazione che produce.

Sin dal 1947, anno della sua costituzione, l'Ati opera a favore dello sviluppo della cultura tecnica, la ricerca scientifica e industriale, l'innovazione tecnologica e l'applicazione della normativa nei settori riguardanti l'energia e l'ambiente. In un momento così difficile per  l'economia e la produzione industriale del nostro Paese, l'Ati  intende dare il proprio contributo cercando di offrire occasioni e stimoli per potenziare lo sviluppo di soluzioni innovative, il miglioramento delle competenze e la qualità della diffusione delle conoscenze.

"Dopo 45 anni, interrotti solo da un'edizione organizzata dalla sezione Emilia-Romagna a Parma" scrivono gli organizzatori del Congresso, "torna a Bologna il congresso nazionale dell'Associazione Termotecnica Italiana, e torna nello stesso edificio di allora, rammodernato al suo interno e divenuto ora "Scuola di Ingegneria e Architettura".

L'intera giornata di apertura sarà incentrata sulla disposizione della normativa tecnica di settore, oggi sempre più cardine di ogni attività produttiva, dall'edilizia alla generazione di energia, dal comfort abitativo alla tutela dell'ambiente di vita.

Mentre giovedì 12 gli esponenti del mondo industriale avranno modo di esporre le proprie relazioni esaminando i quattro grandi temi del congresso: Energia, Ambiente, Macchine, Impianti. Oltre alle usuali attività di presentazione dei contributi scientifici dei congressisti, seguita dalle riunioni dei docenti delle discipline universitarie di riferimento dell'Associazione.

Interessante, nella terza giornata del congresso Ati, il forum dedicato alla ricerca, cui parteciperanno esponenti della ricerca industriale affiancati da docenti dell'Università di Bologna impegnati nello sviluppo delle attività di supporto, prima fra tutte il cruciale reperimento di fondi europei per la ricerca scientifica.

 

(foto Claudio Longagnani)

Energia, Edilizia, Economia, ati