Sacma sta cambiando

Innovazioni sul fronte dei processi produttivi, del marketing e dell'organizzazione interna per il costruttore varesino di macchine per lamiera.

09 mar 2012

Innovazioni sul fronte dei processi produttivi, del marketing e dell'organizzazione interna per il costruttore varesino di macchine per lamiera.

Il processo di riorganizzazione è partito nell'estate del 2010, con la nomina ad amministratore delegato di Patrick Colombo (foto sotto), esponente della terza generazione della famiglia proprietaria, da 16 anni presente in azienda. Sotto la nuova guida, la società varesina ha adottato un approccio diverso al lavoro, non solo implementando metodologie più moderne, ma anche e soprattutto iniziando a pensare in modo diverso, a cominciare dalla formazione, motivazione, team e condivisione degli obiettivi.

La trasformazione è partita da un'analisi delle dinamiche interne, ridefinendo ruoli e interazioni, per ottimizzare il lavoro del gruppo, superando l'idea capo/sottoposti e puntando piuttosto al raggiungimento di un obiettivo comune. Alla base del rinnovamento le tecniche gestionali Six Sigma e Lean Manufacturing. La prima studia i processi produttivi secondo la cosiddetta "voice of the customer" e il concetto di valore; la seconda si basa invece sull'idea di "snellire" il processo per evitare operazioni ridondanti, inutili e costose.

L'obiettivo è partire da un approccio ai problemi e alle reali necessità: "per consigliare il sistema produttivo più idoneo vanno presi in considerazione diversi elementi (capacità, numero di addetti per linea, produzione effettiva, tempi transitori e di processo… ), identificabili grazie ad una politica di co-partnership con i clienti, che vengono coinvolti nella definizione dell'impianto, un bene a loro strumentale, che durerà molti anni - spiega l'azienda -. Dialogo e condivisione con i clienti hanno già portato a benefici tangibili, come una riduzione del prezzo, mantenendo invariate la reale produzione, la qualità e la durabilità dell'investimento Sacma nel tempo".

Queste metodologie si stanno dimostrando vantaggiose anche in termini di velocità di realizzazione delle linee: si è passati da tempi di consegna di 12-14 mesi a tempi di 6-8- mesi, con un'implementazione di produttività da 2-3 a 6-8 impianti, per arrivare, nei prossimi anni, ad un  target di 15-20 impianti/annui.

Sacma sta anche riorganizzando il servizio after sales, per gestirlo in maniera strutturata, in abbinamento ad una manutenzione preventiva, per essere ancora più a fianco del cliente, visitandolo, informandolo su quali pezzi devono eventualmente essere sostituiti, oppure semplicemente consigliandolo su come aumentare la produttività senza dover necessariamente cambiare l'impianto.

Industria varia, Industria, Sacma