Siemens apre divisione Wind Power

E' attiva dal 1 ottobre scorso nella città di Amburgo, dove lavoreranno 500 collaboratori.

04 ott 2011

"Amburgo è una città strategica e al tempo stesso uno dei centri più importanti al mondo per quanto riguarda l'energia eolica - ha spiegato Micheal Suess, membro del Managing Board di Siemens AG e CEO di Siemens Energy -. Per questa ragione, abbiamo deciso di coordinare e gestire da questa città la nostra rapida e continua crescita nel mercato dell'eolico". Come primo effetto della decisione,  si prevede che la forza lavoro di Siemens Wind Power ad Amburgo triplicherà entro il 2013, passando da 170 a oltre 500 addetti, su un totale a livello mondo di 7.800 dipendenti.

Wind Power può contare su un portafoglio ordini del valore di quasi 11 miliardi di euro e, per quanto riguarda gli impianti eolici offshore, settore che più velocemente degli altri sta crescendo, la società tedesca vanta già oggi una leadership mondiale. Solo in Germania ha acquisito commesse per la costruzione di sei impianti offshore nel mar Baltico e nel Mare del Nord per una capacità complessiva di 1300 megawatts (MW).

Articolazione regionale. Particolare importanza riveste il processo di regionalizzazione al fine di aumentare la vicinanza al cliente. Siemens gestirà in futuro il suo mercato dell'eolico attraverso tre Business Unit regionali. La nuova Business Unit EMEA comprenderà il mercato dell'eolico dell'area Europa (incluso tutto l'offshore), Medio Oriente e Africa e avrà sede a Brande in Danimarca. L'unità sarà guidata da Jan Kjaersgaard, che è stato fino ad oggi responsabile del mercato eolico americano. Mark Albenze diverrà il CEO della Business Unit responsabile per l'America con sede in Orlando, Florida, mentre Kay Weber sarà a capo della Business Unit per l'area Asia-Pacifico con sede a Shangai in Cina.

Prospettive incoraggianti per l'eolico. Le previsioni per l'energia eolica sono rosee. Si prevede infatti che il mercato mondiale crescerà dai circa 42 miliardi di euro dello scorso anno a 60 milioni nel 2016. Nello stesso periodo, il mercato onshore passerà da 38 gigawatts (GW) a 45 GW l'anno. Allo stesso tempo, le centrali offshore avranno un ruolo sempre più importante, con un incremento annuale da 3 GW a 11 GW, tanto che nell'arco di cinque anni, arriveranno a rappresentare quasi il 20% dell'intero mercato eolico mondiale. Nella sola Europa, Siemens stima che verranno costruiti impianti eolici offshore con una capacità complessiva di oltre 80 GW entro il 2030, pari a oltre la metà di quanto attualmente installato in Germania.

Energia, Industria, Siemens, Wind Power, energia eolica