Siemens investe nell'energia dal mare

Acquisita dal gruppo tedesco la maggioranza di Marine Current Turbines, società britannica che sviluppa e costruisce sistemi per la generazione di energia dalle maree.

12 mar 2012

Acquisita dal gruppo tedesco la maggioranza di Marine Current Turbines, società britannica che sviluppa e costruisce sistemi per la generazione di energia dalle maree.

"Si tratta di un importante passo in avanti per la nostra Divisione -  ha dichiarato Ted Scheidegger, CEO della Divisione Solar & Hydro di Siemens - Continueremo a spingere sulla commercializzazione di questa promettente tecnologia in grado di generare energia dalle correnti marine prevedibili. Il nostro obiettivo è diventare leader di questo mercato del futuro".

Da impresa pionieristica, Marine Current Turbines è diventata leader nella tecnologia per la produzione di energia dalle correnti marine. Dopo aver aumentato la propria quota al 45%, Siemens sta ora pianificando di completare l'acquisizione di Marine Current Turbines.

A livello mondiale, si stima che il potenziale di energia generata dagli impianti che sfruttano il moto ondoso sia di 800 terawatt-ora (TWh) all'anno, ovvero il 25% in più del fabbisogno energetico di un paese come la Germania, o il 3-4% del consumo energetico mondiale.

Marine Current Turbines (MCT) rappresenta un'interessante opzione per il gruppo Simens: la società britannica ha infatti completato con successo il progetto dimostrativo SeaGen, su scala commerciale, nell'Irlanda del Nord.  Da novembre 2008, due turbine assiali con una potenza combinata di 1,2 megawatts (MW) forniscono energia pulita a 1.500 famiglie. Ad oggi, SeaGen ha immesso nella rete oltre 3 gigawatt-ora di elettricità. Attualmente, sono  in fase di definizione altri importanti progetti, tra cui Kyle Rhea da 8 MW in Scozia e Anglesey Skerries da 10 MW in Galles.

Energia, Industria, Siemens, Marine Current Turbines, maree