STT Italia: rivestimenti a base di fluoropolimeri

Quattro linee prodotto per migliorare l'antiaderenza

23 nov 2016

Quattro linee prodotto per migliorare l'antiaderenza

Informazione Redazionale 

La STT è un'azienda con un'ultraventennale esperienza nel settore dell'applicazione dei rivestimenti superficiali a base di fluoropolimeri su metalli in genere conosciuti anche come teflonature.
Grazie ad un'ampia gamma di prodotti ad alto livello qualitativo con eccellenti performance l'azienda può offrire soluzioni per migliorare l'antiaderenza, la scorrevolezza, la riduzione degli attriti, la protezione alla corrosione e l'antigrippaggio.

I campi di applicazione sono tra i più vasti e variano dal settore per la lavorazione di alimenti, al settore del packaging, all'impiantistica industriale in genere, all'industria petrolchimica, all'automotive, all'industria meccanica, alla farmaceutica ecc...

Per rispondere alle più varie e specifiche esigenze, l'azienda propone quattro linee prodotto: SDR, NSK, LCoF, DryLub.

La linea SDR (Sliding&Release coatings) coniuga nello stesso prodotto caratteristiche quali ridottissimo coefficiente di attrito e antiaderenza. Tale linea risulta particolarmente adatta in tutti quei processi produttivi in cui vi sia la necessità di far scivolare il più possibile un prodotto (materiali plastici, prodotti alimentari, industria del packaging, ecc). I rivestimenti della linea SDR si compongono principalmente di fluoropolimeri a base di PTFE (polytetrafluoroethylene) e PFA (perfluoroalkoxy), che all'occorrenza possono essere combinati anche con altre resine per rispondere a specifici requisiti di produzione e apportare notevoli vantaggi sia in termini di qualità che di produttività.

La linea NSK (NonSticK coatings) include rivestimenti aderenti studiati appositamente per impedire l'aderenza di tutti quei prodotti che per le loro caratteristiche intrinseche hanno la naturale tendenza ad attaccarsi alle superfici, in particolar modo alimenti come pasta fresca, formaggi, farina, colle, inchiostri ecc. Grazie alla loro particolare composizione a base di fluoropolimeri come PTFE (polytetrafluoroethylene), FEP (fluorinated ethylene propylene) e PFA (perfluoroalkoxy), questa gamma di rivestimenti permette di ottener benefici quali una maggiore facilità di pulizia, la riduzione degli scarti di produzione e anche una maggiore qualità del prodotto finito.

Alta efficienza e innegabili benefici anche per la linea di trattamenti antifrizione LCOF, sviluppata per soddisfare le esigenze di quei settori produttivi in termini di riduzione del coefficiente di attrito sia statico che dinamico tra metallo e metallo, eliminazione dello stick-slip, protezione dalla corrosione e riduzione del calore e del rumore dell'attrito.

Di particolare interesse soprattutto per il settore meccanico è sicuramente la linea di trattamenti antigrippaggio DryLub, che costituiscono valido supporto alle forme di lubrificazione tradizionale quando queste risultino insufficienti. Evitando il contatto diretto metallo-metallo, questi trattamenti contribuiscono a ridurre l'usura adesiva e il rischio di grippaggio. Grazie al ciclo di lavorazione a basse temperature utilizzato per l'applicazione dei rivestimenti, l'azienda è in grado di trattare anche metalli e leghe sensibili a deformazioni termiche o componenti con limitate tolleranze dimensionali.
STT Italia, grazie all'esperienza e all'elevata competenza tecnologica, è in grado di rispondere in modo mirato ed efficiente alle esigenze del cliente, offrendo soluzioni personalizzate studiate ad hoc per casi specifici.

Per maggiori informazioni:
STT Sas - Surface Treatment Technology
Via del Lavoro, 101/103
22070 Fenegrò (Como)
Tel. +39 031 938085 - Fax. +39 031 3520134

Energia, Edilizia, Alimentare, Movimentazione e logistica, Sicurezza e ambiente, Industria varia, Informazione redazionale