Tecnologia italiana alle Olimpiadi

La Torcia dei Giochi Olimpici 2012 è stata realizzata con un sistema laser di Prima Power, Divisione Machinery del Gruppo Prima Industrie. Gli ottomila fori sulla sua superficie, con funzioni simboliche e pratiche, sono state per il costruttore italiano una vera e propria 'sfida olimpica' da superare.

28 feb 2012

La Torcia dei Giochi Olimpici 2012 è stata realizzata con un sistema laser di Prima Power, Divisione Machinery del Gruppo Prima Industrie. Gli ottomila fori sulla sua superficie, con funzioni simboliche e pratiche, sono state per il costruttore italiano una vera e propria 'sfida olimpica' da superare.

La società piemontese, specializzata in macchine laser e attrezzature per la lavorazione lamiera, ha fornito la sua tecnologia a The Premier Group, società britannica esperta nella realizzazione di soluzioni "chiavi in mano" per la progettazione e la produzione nel settore dei trasporti. Questa  utilizza le macchine Prima Power per tagliare e saldare questa splendida icona dei Giochi Olimpici.

Una delle più interessanti caratteristiche del pezzo, disegnato da Edward Barber e Jay Osgerby, in collaborazione con The Premier Group, sono gli 8000 fori che la ricoprono. La foratura ha una funzione simbolica e pratica: oltre a rappresentare gli ottomila tedofori che porteranno la Fiamma Olimpica nel suo viaggio attraverso il Regno Unito, dal 19 maggio al 27 luglio 2012, i fori hanno anche uno scopo pratico: permettono di vedere il meccanismo che mantiene viva la Fiamma Olimpica all'interno della Torcia, riducono il peso e garantiscono la dissipazione del calore per evitare ustioni al tedoforo.

"Avendo un significato simbolico - spiega Ezio Basso, Amministratore Delegato Prima Industrie, Divisione Prima Power - il numero dei fori sulla Torcia era un requisito fondamentale. Per tagliare 8000 fori in modo veloce e con un'elevata qualità la nostra macchina laser 2D Syncrono è probabilmente imbattibile. La sua struttura a cinematiche parallele e il controllo numerico permettono di raggiungere velocità molto elevate anche con traiettorie decisamente complesse come la fitta trama di fori della Torcia. Si potrebbe dire che il taglio di questi fori è stata una 'sfida olimpica' per Premier, superata grazie all'esperienza, il talento e la professionalità del nostro Cliente e all'aiuto della nostra tecnologia."

La particolare forma della Torcia è ottenuta da lamiere di alluminio tagliate da Premier, a cui viene data forma utilizzando una speciale pressa. La società britannica impiega la tecnologia laser 3D di Prima Power per saldare le diverse parti della Torcia con un giunto regolare e continuo e per ricavare i fori nelle aree saldate. Le operazioni di saldatura e taglio della torcia dopo la sua formatura sono eseguite con la macchina laser 3D di Prima Power Optimo con tecnologia Vivida. Grazie ad un sistema molto semplice di cambio utensile, Optimo può passare velocemente da una lavorazione all'altra, evitando così di dover utilizzare macchinari diversi.


Industria varia, Tecnologie & Prodotti, Olimpiadi, Prima Power