Togliere l'aria dall'impianto

FAR espone a MCE2012 il nuovo disaeratore per impianti di riscaldamento o raffrescamento con sfogo orientabile.

22 mar 2012

FAR espone a MCE2012 il nuovo disaeratore per impianti di riscaldamento o raffrescamento con sfogo orientabile.

L'aria imprigionata nelle tubazioni, con l'andare del tempo può provocare fenomeni di corrosione, oltre a diminuire l'efficienza energetica degli elementi radianti e causare rumorosità.

Il disaeratore contiene al suo interno una camera che riduce sensibilmente la velocità del fluido, favorendo la separazione dell'aria. All'interno della camera è presente una cartuccia, in posizione trasversale rispetto alla direzione del fluido, che rallenta e ferma la corsa delle bolle favorendone la salita verso l'alto.

Sul nuovo disaeratore proposto da FAR Rubinetterie è possibile ruotare la valvola di sfogo aria di 360° e indirizzare così lo scarico dove risulta più opportuno, senza dover arrestare l'impianto.  La temperatura massima raggiungibile è di 110°C con una pressione massima di scarico di 10bar. La gamma comprende disaeratori con attacchi femmina-femmina da ¾", 1", 1"1/4, 1"1/2 e 2", con e senza coibentazione.

Edilizia, Tecnologie & Prodotti, MCE2012, disaeratore, FAR Rubinetterie