Tutti i dati in palmo di mano

Da Opticon un nuovo strumento per l'identificazione automatica e l'acquisizione dei dati in mobilità.

23 set 2011


Opticon Italia ha introdotto sul mercato il palmare H22, uno strumento messo a punto  per l'identificazione automatica e l'acquisizione dati in mobilità. Applicazioni tipiche sono quelle nei trasporti (consegna colli e missive, applicazione "Ticketless"), logistica (gestione parcheggi), utilities (letture contatori e manutenzioni), o automazione della forza vendita.

Dotato di una memoria NAND Flash da 512 MB espandibile, lo strumento coniuga ergonomia, design e resistenza per un impiego anche in ambienti critici, grazie alla possibilità di operare in un intervallo di temperature da -10° fino a 50°. Per la stessa ragione è certificato contro cadute da 1,5 m e possiede una protezione IP65 per il contatto con polvere e acqua. 

Il nuovo palmare Opticon possiede uno schermo touchscreen Full VGA da 3.7", una fotocamera a colori da 3,2 megapixel con illuminazione a LED Flash e tre moduli di comunicazione:  WiFi, Bluetooth e IrDA. La comunicazione "dati e voce" è garantita dalla compatibilità con le tecnologie GPRS/EDGE (quad-band 850/900/1800/1900), 3G UMTS e  3.5G UMTS. (HSDPA/HSUPA). L'H22, integra anche il modulo AGPS (Assisted GPS) che consente di minimizzare i tempi necessari alla prima localizzazione del dispositivo.

Si può scegliere la versione con Lettore ottico Laser 1D o quella che integra 2D CMOS Imager con Autofocus, optare per la tastiera numerica oppure per quella alfanumerica completa di tipo "Qwerty". In tutti i casi è possibile equipaggiare lo strumento con il modulo RFID HF, compatibile ISO 15693 e gli standard NFC per smartcard contactless Calypso e Mifare, per i quali è a disposizione un modulo SAM.

Energia, Movimentazione e logistica, Tecnologie & Prodotti, Opticon, acquisizione dati