Ucimu premia gli studenti

Nove universitari premiati quest'anno da Fondazione Ucimu per tesi di laurea dedicate all'industria della macchina utensile, robotica e automazione.

15 ott 2012

Nove universitari premiati quest'anno da Fondazione Ucimu per tesi di laurea dedicate all'industria della macchina utensile, robotica e automazione.

L'iniziativa mira a incentivare la conoscenza delle tecnologie e delle tematiche connesse con la produzione e l'utilizzo di macchine utensili, robot e sistemi di automazione, favorendo il collegamento tra università e impresa. La cerimonia di premiazione si è tenuta durante la ventottesima edizione di BI-MU/Sfortec (2-6 ottobre), in occasione dell'incontro dedicato al tema della ricerca e formazione.

Sette sono gli studenti universitari premiati, in rappresentanza di tre diversi atenei italiani: Politecnico di Milano, Università degli Studi di Brescia e Perugia.  Delle sei tesi di laurea specialistica che hanno ottenuto il riconoscimento, tre rientrano nella categoria elaborati premiati per l'impatto aziendale:
- Pietro Gentile, Università degli Studi di Brescia, facoltà di ingegneria meccanica, relatore Prof. Danilo Cambiaghi: "Sviluppo e disegno di un cambio utensili innovativo: esperienza aziendale". Il lavoro è stato realizzato in collaborazione con l'impresa Gozio (Ospitaletto BS).
- Simone Lucertini, Università degli Studi di Perugia, facoltà di ingegneria, relatore Prof. Claudio Braccesi: "Sviluppo di macchinari innovativi per la fresatura e tornitura combinate". Il lavoro è stato realizzato in collaborazione con l'impresa Pear (Firenze).
- Sergio Tassi, Politecnico di Milano, facoltà di ingegneria industriale, Prof.ssa Barbara Previtali: "Analisi di qualità per la definizione di un modello concettuale nel taglio laser in fibra di acciaio inossidabile di medio-alto spessore". Il lavoro è stato realizzato in collaborazione con Adige (Levico Terme TN).

Due studenti sono stati premiati per elaborati realizzati con il supporto di centri di ricerca:
- Loris Roveda, Politecnico di Milano, facoltà di ingegneria industriale, Prof Francesco Braghin: "Modellazione e sperimentazione di una strategia di controllo di impedenza adattiva per manipolatore industriale". Il lavoro è stato realizzato in collaborazione con ITIA-CNR e ha ricevuto il riconoscimento per la categoria "Robotica, automazione, e tecnologia dell'informazione e delle comunicazioni: applicazioni nella produzione manifatturiera".
- La commissione esaminatrice ha conferito un premio per la tesi di Laurea triennale a Matteo Ubertini,  Politecnico di Milano, facoltà di ingegneria, relatore Prof. Giacomo Bianchi, che ha discusso la tesi dal titolo "Sistemi di compensazione della deflessione utensile: caratterizzazione sperimentale del sistema di attuazione", elaborata con il supporto di MUSP.

Completano il quadro degli studenti premiati da Fondazione Ucimu:
- Giovanni Maccani, Politecnico di Milano, facoltà di ingegneria dei sistemi, dipartimento gestionale, Prof.ssa Chiara Francalanci: "Green IT Balanced Scorecard". L'elaborato è stato premiato per la categoria "Economia, gestione, organizzazione e comunicazione nel settore della macchina utensile e dei sistemi di produzione meccanica".
- Riccardo Solito, Politecnico di Milano, facoltà di ingegneria meccanica, Prof. Massimiliano Annoni: "Microfresatura di pareti sottili". L'elaborato è stato premiato per la categoria  "Macchine utensili e sistemi produttivi, concezione ingegnerizzazione, integrazione, tecnologie e applicazioni nella produzione industriale".

Fondazione Ucimu ha inoltre conferito due premi speciali "Borsa premia il merito" ad Antonio Garganese  e Michele Ivancich dell Fondazione ISTUD (Università Cattolica Sacro Cuore), che hanno svolto uno studio su "Il ruolo delle risorse umane nei processi di internazionalizzazione nelle aziende dei beni strumentali/nel settore delle macchine utensili". Gli elaborati sono stati realizzati in collaborazione con la società Rosa (Rescaldina MI). Relatore professor Luigi Serio.

Il bando per la prossima edizione - la numero 37 -, sarà diffuso a breve. Restano invariate finalità e caratteristiche del concorso, che si rivolge agli studenti che conseguiranno la laurea nel periodo compreso tra agosto 2012 e maggio 2013, presso le facoltà triennali e specialistiche di Ingegneria, Economia, Informatica, Disegno industriale e Scienze della Comunicazione di politecnici e università italiane. Sono ammesse al concorso anche le tesi svolte presso università straniere, purché sviluppate in collaborazione con imprese associate a Ucimu - Sistemi per Produrre.

Industria varia, Ricerca & Sviluppo, Ucimu, Bimu