In caso di no-deal? Soluzioni doganali per prepararsi alla Brexit

Se il 31 ottobre il Regno Unito lascia l’Europa senza un accordo diverrebbe un paese terzo a tutti gli effetti. Le merci scambiate tra le due parti non potranno più muoversi liberamente ma dovranno essere assoggettate a specifici regimi doganali, in particolare regimi di esportazione e di immissione in libera pratica

25 set 2019

 


In caso di no-deal, operazioni transitorie permetteranno agli importatori britannici di presentare le dichiarazioni doganali e pagare i dazi, l’Iva e gli altri oneri doganali in un momento successivo all’importazione delle merci. Allo stesso modo, gli operatori unionali potranno ricevere le merci in arrivo da Uk sottoponendole al regime di transito e potranno sdoganarle e vincolarle a successivo regime presso i propri stabilimenti

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO