Il lavoro chiama. Chi risponde?


Migliaia di posti disponibili, ma poche competenze per occuparli: è il grande paradosso italiano che va in scena nelle imprese della meccanica italiana.

19 giu 2019

 

 


Nei prossimi tre anni ci saranno 193mila nuove assunzioni, di cui 68mila solo nella meccanica, di profili tecnici; ma queste figure professionali saranno introvabili in un caso su tre

 

 

 

 

 

 







In Italia solo il 3,4% del nostro Pil è dedicato all’istruzione. Usa e Germania, i nostri principali competitori, investono il 5%. Abbiamo, inoltre, una bassa percentuale di laureati nelle materie scientifiche

 

 

 

 

 




Per i giovani il lavoro in un’azienda manifatturiera è poco attraente perché ritenuto faticoso e manuale, ripetitivo, poco creativo e poco riconosciuto socialmente

 

 

 

 

 




Il binomio scuola-azienda è risultato vincente in molti casi. Un esempio a Borgomanero grazie alla collaborazione tra scuola, Cimberio SpA e Randstad, o a Udine con la multinazionale Danieli

 

 

 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO