L'eccellenza italiana apre la 29BIMU

Dal 30 settembre al 4 ottobre, la biennale dedicata alla macchina utensile

30 set 2014

Si respira un'aria di ottimismo all'apertura della ventinovesima edizione di Bi-Mu Sfortec a Fiera Milano Rho, la fiera biennale promossa da Ucimu - Sistemi per produrre, dedicata alla macchina utensile, robotica e automazione. 1060 aziende, il 47% delle quali straniere, che rappresentano il meglio della propria produzione su una superficie espositiva di 90mila metri quadrati, espongono dal 30 settembre al 4 ottobre circa 30mila macchine per un valore complessivo di 450 milioni di euro.

Segnali positivi che nel mercato delle macchine utensili iniziano a vedersi anche sul fronte della produzione, nonostante permangano le difficoltà della crisi. Ma come ritrovare la fiducia per intraprendere con continuità  un cammino di crescita? Attraverso una serie precisa di ricette esposte dai relatori della tavola rotonda inaugurale dedicata al futuro in Europa per il settore: "E' necessario innovare continuamente" ha spiegato fra gli altri Giulio Sapelli, docente di storia economica a Milano, "investendo sul capitale umano e rendendo così la manodopera sempre più competente e specializzata". Un punto di forza della nostra industria (che rimane peraltro quarto produttore al mondo e terzo esportatore in questo settore) è del resto quello di essere in grado di produrre interpretando le esigenze del cliente: "Siamo in grado di fornire soluzioni che altri competitor non possono dare" ha detto il presidente di Ucimu Luigi Galdabini, "sempre con grande attenzione all'eco-sostenibilità e al risparmio di energia".

Certo, per uscire dalla stagnazione del mercato interno non basta affidarsi alle capacità delle nostre imprese, ma sono quanto mai necessarie misure specifiche per incentivare, ad esempio, l'ammodernamento delle vecchie macchine (è in programma per l'anno prossimo un censimento del parco macchine installato) e proprio in questo senso vanno letti i buoni risultati ottenuti dalle tornate di prenotazione risorse nell'ambito della Sabatini Bis.

Accanto alla tradizionale offerta in mostra, la biennale della macchina utensile presenta numerose novità: area CIS-RP&3D, dedicata alle nuove realtà produttive costruttrici di sistemi di stampa 3D Printing e Additive manufacturing, e Focus MECHA-TRONIKA, spazio espositivo nato come "spin-off" della omonima manifestazione, ove sono proposte "soluzioni intelligenti" capaci di ottimizzare la gestione di macchine e processi industriali.

Tra gli eventi pensati per valorizzare ancora di più la permanenza degli operatori presenti in mostra sono: Quality Bridge, tradizionale rassegna convegnistica dedicata ai temi tecnici del settore, Pianeta Giovani, spazio per la formazione permanente, aperto e rivolto a studenti e addetti del settore che intendono aggiornare le proprie competenze che ospita la finale del Campionato del Tornitore, e ONDA ROSSA, area ove saranno esposti alcuni tra i più prestigiosi modelli a marchio Ferrari.

Industria varia, Industria, Bimu, 29bimu